I contatori dell’energia elettrica

I contatori dell’energia elettrica sono i dispositivi di misurazione che permettono di controllare e gestire i propri consumi. Ormai i contatori elettronici, più avanzati, hanno preso il posto dei tradizionali contatori analogici a disco. I contatori possono essere basati su sistema trifase e monofase: questi ultimi sono quelli utilizzati per le comuni utenze domestiche (il trifase generalmente viene usato solo per potenze superiori ai 6 kW, cioè in ambito industriale o artigianale, e solo in rarissimi casi quando l’utente domestico usa elettrodomestici o macchinari particolari).

Contatori
Le informazioni sui contatori più diffusi per conoscere i nostri consumi

Come funzionano i contatori dell’energia

I nuovi contatori elettronici dell’energia servono sostanzialmente per controllare i propri consumi e sapere in ogni momento quanta energia elettrica è stata consumata. In più, se l’aggiornamento dei dati è frequente (2 minuti sui nuovi contatori Enel), è possibile conoscere la potenza effettiva assorbita dalle lampadine, dagli elettrodomestici e dagli altri apparecchi elettrici accendendo quelli interessati e spegnendo gli altri, e poi consultando i contatori per conoscere i kilowatt prelevati. In più, con i contatori è possibile ottenere attivazione, modifica e cessazione del contratto con il proprio fornitore di energia elettrica.

Il contatore monofase di Enel: com’è fatto

I più diffusi contatori monofase sono quelli dell’ex monopolista Enel. I nuovi contatori elettronici si distinguono a seconda del modello: i principali sono GEM e GISM. Su ognuno dei contatori elettronici è presente un display a cristalli liquidi e, subito a fianco, un pulsante di lettura di colore grigio che permette di accedere ai dati. Ogni volta che questo pulsante viene premuto, il display visualizza, ciclicamente, informazioni diverse.
Attiva un’offerta di Enel
A proposito di display, particolarmente importante è la dicitura che si trova nell’angolo in basso a sinistra, e che segnala notizie sul funzionamento dell’impianto: se c’è scritto L1 allora tutto è in regola, altrimenti è necessario controllare se in casa è presente energia elettrica, e in caso contrario provvedere a contattare gli operatori al numero verde Segnalazione Guasti, che si può trovare sulla propria bolletta Enel ed Enel Energia.

A sinistra del display si trovano gli indicatori di consumo; se queste piccole luci lampeggiano allora in quel momento si sta consumando energia elettrica. Se si possiede un modello GEM e le luci sono entrambe accese e fisse, significa che non c’è consumo di energia elettrica da almeno 20 minuti.

La familiare leva nera che si trova in basso è il dispositivo per il controllo della fornitura elettrica, quella da rialzare in caso di blackout o da abbassare se si vuole interrompere l’alimentazione di energia elettrica nel proprio impianto. Attenzione, perché il dispositivo non sostituisce in alcun modo il salvavita e nemmeno i dispositivi di sezionamento, protezione e manovra previsti dalla normativa tecnica vigente.

Se vi state chiedendo che cosa sia quella specie di lente poco sotto e a sinistra del pulsante di lettura, è l’interfaccia ottica riservata agli operatori autorizzati per eventuali interventi.

Il contatore monofase di Enel: come usarlo

Come detto poco più sopra, premendo il pulsante di lettura sul display vengono visualizzate in forma ciclica diverse informazioni. Premendolo due volte si può leggere il codice cliente che identifica il contratto di fornitura di energia elettrica; un’altra volta per conoscere la fascia oraria in atto al momento della lettura (F1, F2, F3); di seguito, vengono visualizzate la potenza istantanea assorbita in kW, il consumo di energia elettrica attiva nelle diverse fasce orarie, la potenza massima assorbita nelle diverse fasce orarie, i dati relativi al periodo di fatturazione precedente e, infine, l’indicazione di data e ora al momento della visualizzazione.

Sui contatori dell’energia elettrica di Enel, premendo erroneamente il tasto di lettura per più di due minuti, appaiono informazioni sui simboli in uso dal contatore e sul software utilizzato.

Commenti Facebook: