I 4 errori da evitare quando scegli un conto deposito

Il conto deposito è oggigiorno uno tra i migliori prodotti di investimento perché è sicuro, semplice ed economico. In effetti, con un conto deposito si può avere un buon rendimento senza troppi rischi. Tuttavia, al momento di scegliere un conto deposito conveniente, bisogna fare attenzione a certi dettagli, come il tasso d’interesse, la possibilità di vincolare e svincolare le somme e i costi aggiuntivi, altrimenti si rischia di fare una scelta sbagliata. Ecco i 4 errori da evitare quando scegli un conto deposito.

Come scegliere un conto deposito conveniente
Evita di scegliere male un conto deposito con i migliori consigli

1. Dimenticare la differenza tra tasso di interesse netto e lordo

Ci sono molte offerte di conto deposito attualmente sul mercato, alcune logicamente più convenienti di altre. Per evitare di scegliere un conto deposito in maniera sbagliata, il primo punto al quale dobbiamo fare attenzione è il tasso d’interesse. Occorre ricordare, in effetti, che non è lo stesso tasso di interesse netto che lordo.

Spesso i conti deposito vengono pubblicizzati segnalando il tasso d’interesse lordo, al quale però bisogna detrarre il 20%, ed avere così il tasso di interesse al netto delle imposte.

Primo errore dunque da evitare al momento di confrontare conti deposito è di considerare il tasso d’interesse lordo e non quello netto per il calcolo del rendimento finale.

2. Scegliere un conto deposito non svincolabile e poi chiedere le somme in anticipo

Nel conto deposito, per guadagnare di più con gli interessi occorre vincolare le somme per un determinato periodo di tempo, noto appunto come “vincolo“. Ad esempio, scegliendo un vincolo di 12 mesi, con il Conto Deposito CheBanca! si può usufruire di un tasso d’interesse lordo annuo del 2,40%.

Tuttavia, se si sceglie di vincolare le somme, bisogna aspettare la scadenza del vincolo per prelevare il denaro. Altrimenti, si rischia di perdere gli interessi maturati, o addirittura di dover pagare penali per il ritiro anticipato del deposito.

Per questo motivo, se non si è sicuro di poter aspettare la scadenza del vincolo per ritirare le somme, è meglio scegliere un conto deposito svincolabile, ovvero che consente l’estinzione anticipata del vincolo.

Ad esempio, con il Conto deposito Mediolanum è possibile, per i vincoli della durata di 6 o 12 mesi, anticipare gli interessi ogni 3 mesi. Il tasso d’interesse lordo annuo per i vincolo a 12 mesi è del 3,00% con Banca Mediolanum.

Sul nostro comparatore è possibile selezionare il filtro “Estinzione Anticipata” e ottenere un elenco con i conti deposito che consentono appunto l’estinzione anticipata del vincolo.

3. Ignorare i costi accessori

Molti conti deposito non prevedono spese di apertura, gestione e chiusura, ma non tutti: è fondamentale non ignorare i costi accessori, altrimenti il rendimento finale può essere molto inferiore di quello previsto.

Oltre ai costi accessori appena menzionati, c’è anche l’imposta di bollo prevista dalla legge. Quest’imposta nel 2013 è aumentata dallo 0,10% allo 0,15% e, se prima era quasi sempre a carico della banca, oggi invece nella maggior parte dei casi il pagamento dell’imposta di bollo spetta al cliente.

Per questo momento, quando si confrontano conti deposito, bisogna valutare anche a chi spetta il pagamento dell’imposta di bollo, e se ci sono eventuali spese extra per l’apertura, mantenimento e chiusura del conto deposito.

4. Non confrontare le offerte di conto deposito

Quando si è alla ricerca di un conto deposito, come per qualsiasi fornitura luce, gas, ADSL, etc, occorre confrontare diverse proposte prima di sceglierne quella più adatta.

Se si preferisce visitare tutti i siti web delle banche oggi attive sul mercato italiano, si corre il rischio di valutare male, sopratutto perché ogni istituto di credito pubblicizza le offerte in maniera diversa, sottolineando differenti parametri e quello confonde l’utente.

Per questo motivo, è importante l’utilizzo del comparatori online, che utilizzano algoritmi speciali per valutare tutte le offerte seguendo gli stessi parametri.

Consigliamo quindi l’uso del nostro comparatore gratuito ed indipendente di conti deposito, che aiuta l’utente a identificare facilmente il conto deposito più adatto alle proprie esigenze.

Confronta Conti Deposito

Commenti Facebook: