HomePod, Flick e McBook Air: le novità Hi-Tech in arrivo

Il 2018 è iniziato da meno di un mese e sono già tante le novità “Hi-Tech” che stanno caratterizzeranno questa prima parte di anno e che, nei prossimi mesi, andranno a rendere ancora più tecnologiche le nostre vite. Vediamo tutte le novità del settore tech in arrivo partendo dal nuovo HomePod di Apple e sino ad arrivare a Flick, l’unità di tempo creata da Facebook. 

Ecco le principali novità Tech dei prossimi mesi

Il mondo tecnologico registra tante novità praticamente ogni mese. In tutti i settori, infatti, nuovi prodotti e nuove soluzioni puntano a rinnovare e stupire con l’obiettivo di trasformare le nostre vite. Ecco alcune delle principali novità Hi-Tech in arrivo:

HomePod

Il nuovo HomePod, già disponibile in alcuni mercati internazionali come gli USA e la Gran Bretagna, è il nuovo speaker smart di Apple. La casa di Cupertino non è certo la prima azienda a creare un dispositivo del genere ma, come ben sappiamo, quando si tratta di Apple tutto acquista, nel bene o nel male, una particolare ribalta mediatica.

A differenza di Amazon Echo e Google Home, che si concentrano in modo particolare sulle funzioni “smart” puntando a diventare un nostro assistente virtuale, il nuovo HomePod di Apple è, in primo luogo, uno speaker in grado di riprodurre audio con una qualità eccellente, nettamente superiore alla media dei suoi diretti concorrenti.

Il nuovo HomePod si integra perfettamente con tutto l’ecosistema Apple permettendo di riprodurre, con un’ottima qualità, i brani acquistati su iTunes, i podcast e la radio Beats. Il dispositivo integra Siri, l’assistente virtuale di Apple, che è in grado di rilevare comandi vocali dell’utente anche ad una certa distanza.

HomePod arriva sul mercato con un prezzo di 349 dollari destinati a diventare più di 400 Euro in Italia.
Scopri le migliori offerte per smartphone

Flick

Il Flick è la nuova unità temporale creata da Facebook con lo scopo di migliorare e semplificare il lavoro degli sviluppatori che potranno avere un punto di riferimento preciso, dal punto di vista temporale, per programmare. Il Flick è pari a 1/705.600.000 di secondo, ovvero a 1,41 nanosecondi.

Il nuovo Flick rappresenterà, come detto, un punto di riferimento fondamentale per i programmatori che, indipendentemente dalla frequenza audio o video (da 24 Hz a 120 Hz) potranno sincronizzare i fotogrammi senza errori legati all’approssimazione, favorendo così lo sviluppo di contenuti di vario tipo, in particolare per quanto riguarda la realtà virtuale.

Ad esempio, nel settore dei videogames si parla spesso dello standard dei “60 frame al secondo” ovvero un fotogramma ogni 16,66666 millisecondi. Si tratta di un numero periodico che, se approssimato, può generare errori, anche molto piccoli. Grazie al nuovo Flick, un frame di questo tipo durerebbe 11.760.000 flick andando a risolvere il problema delle approssimazioni.

L’unità di tempo inventata da Facebook rappresenta una soluzione molto tecnica che però è destinata a diventare parte integrante del mondo tech anche se, molto probabilmente, gli utenti non se ne accorgeranno mai.

MacBook Air

Il MacBook Air è stato il primo ultrabook della storia e rappresenta, ancora oggi, uno dei progetti di maggior successo di Apple. Presentato nel gennaio del 2008 da Steve Jobs, il MacBook Air si è rinnovato negli anni, diventando un prodotto sempre più completo ed affidabile. Apple ha però progressivamente ridotto l’importanza del MacBook Air nella sua gamma di portatili presentato, negli ultimi anni, prodotti come il MacBook da 12 pollici ed il recente MacBook Pro con touch bar.

Nei prossimi mesi, il MacBook Air potrebbe uscire dal listino di Apple, chiudendo una carriera più che decennale, per rinascere come MacBook da 13 pollici, una sorta di ibrido tra l’attuale MacBook ed il MacBook Pro. Secondo le prime indiscrezioni, questo nuovo MacBook da 13 pollici dovrebbe essere presentato da Apple nel corso del secondo semestre dell’anno.

Le altre novità Hi-Tech in arrivo

I primi mesi dell’anno, come tradizione, si caratterizzano per il debutto degli smartphone di nuova generazione. In particolare, non possiamo non citare il modello più atteso, il nuovo Samsung Galaxy S9 che verrà presentato a fine febbraio al Mobile World Congress 2018.

Il nuovo top di gamma di Samsung rappresenterà un’evoluzione diretta del Galaxy S8 al quale aggiungerà specifiche tecniche potenziate e qualche funzione inedita come l’Intelligent Scan, un sistema di sblocco che abbinerà il riconoscimento facciale e la scansione dell’iride con l’obiettivo di garantire performance migliori rispetto al Face ID di Apple.

Sempre in tema di smartphone, invece, sarà necessario attendere il secondo semestre dell’anno per registrare il debutto dei nuovi iPhone che andranno a sostituire l’iPhone X. Secondo i primi rumors, Apple dovrebbe presentare in autunno ben tre smartphone di cui due dotati di display OLED.

Il mondo tecnologico è destinato, in ogni caso, a registrare l’arrivo di tante altre novità nel corso dei prossimi mesi. Come ha dimostrato il recente CES 2018 di Las Vegas, uno dei principali eventi fieristici dedicati all’elettronica di consumo, i progetti in rampa di lancio sono tantissimi.

Abbiamo parlato, in precedenza dei nuovi Galaxy S9 e dei futuri iPhone, ma la vera rivoluzione nel settore della telefonia mobile potrebbe arrivare dai primi smartphone con display pieghevole che, insieme al nuovo standard di connettività 5G, potrebbero portare tante novità nel settore. Oltre al Home Pod sono sempre di più i dispositivi in rendere smart una casa. Sul mercato, infatti, gli speaker intelligenti saranno sempre di più e sempre più efficaci.

Per concludere, è fondamentale sottolineare come tante delle prossime novità del mondo tech riguarderanno il mondo dell’auto. Il futuro è, infatti, rappresentato da un’auto sempre più connessa ed autonoma che potrebbe rivoluzionare completamente il concetto stesso di automobile.

Commenti Facebook: