Gruppo Hera, nominato il nuovo consiglio d’amministrazione

Lo scorso 23 aprile è stato nominato il nuovo CdA di Hera, oltre ai componenti del collegio sindacale, per il prossimo triennio. Nella stessa seduta, è stata deliberata anche la fusione con Amga Udine, oltre all’approvazione del bilancio economico e di sostenibilità.

Gruppo-Hera
Con la fusione nascerà un nuovo importante polo multiservizi nel Nord-Est

Il bilancio 2013 – approvato contestualmente alla distribuzione di un dividendo di 9 centesimi di euro per azione – ha segnato ricavi pari a 4.579,7 milioni con un utile netto di 164,9 milioni (+39%).
Confronta le offerte Hera Comm
I componenti del nuovo consiglio d’amministrazione sono invece quattordici, il 30% rispetto all’ultimo CdA, che contava venti metri: undici per la lista di maggioranza e tre per quella di minoranza. Per la prima, espressione del patto di sindacato dei soci pubblici Hera, i nominati sono Tomaso Tommasi di Vignano, Stefano Venier, Giovanni Basile, Giorgia Gagliardi, Stefano Manara, Danilo Manfredi, Forte Clò, Tiziana Primori, Luca Mandrioli, Cesare Pillon, Riccardo Illy. Per la lista di minoranza Mara Bernardini, Massimo Giusti, Bruno Tani.

È stato rinnovato anche il collegio sindacale: per la lista di maggioranza i sindaci sono Marianna Girolomini, Antonio Gaiani (sindaci effettivi), Valeria Bortolotti (sindaco supplente), per quella di minoranza Sergio Santi (Presidente), Violetta Frasnedi (sindaco supplente).

Infine Amga Udine, incorporata nel Gruppo Hera tramite il conferimento delle attività di distribuzione gas di Amga in AcegasAps, società controllata da Hera, per la nscita di un importante polo multiservizi del Nord-Est. Il Comune di Udine arriverà a detenere dal primo luglio il 2,98% di Hera.

Commenti Facebook: