Grattacieli intelligenti per abbassare i consumi energetici

Smart skyscrapers, grattacieli intelligenti. Così si chiama il progetto all’interno del quale si colloca Di-BOSS, applicativo software che integra tutti i sistemi interni ed esterni di un grattacielo. Di-BOSS funziona come un cervello e serve per monitorare ogni elemento dell’edificio con lo scopo di ottenere risparmio economico, maggior sicurezza e minore impatto ambientale.

Sono in arrivo gli "Smart Building"

Il progetto è stato sviluppato dalla società Selex-ES per il cliente Rudin Management Company, interessato ad intervenire sui 16 grattacieli che amministra a New York. Per ora il sistema è stato installato su 6 giganti in vetro e acciaio.
Le informazioni provenienti da tutti gli elementi che compongono DI-BOSS (sistema idrico, illuminazione, dispositivi antincendio, gestione degli ascensori, distribuzione elettrica, sicurezza, dorsali digitali, riscaldamento e condizionamento) vengono visualizzate in un pannello di controllo. Ogni respiro dell’edificio può essere monitorato dallo schermo di qualunque smartphone che in tempo reale fornisce le informazioni e le indicazioni necessarie per ridurre le emissioni di CO2 e i consumi energetici.

Il cervello digitale può individuare il momento migliore per accendere o spegnere il riscaldamento o il condizionamento, variandolo in base al flusso di utenti presenti in quella data e alle previsioni climatiche. Inoltre DI-BOSS è un’architettura che interagisce sia con i soggetti che vivono al suo interno, permettendogli di trasmettere e visualizzare alcune informazioni anche con l’ambiente esterno, suggerendo alle reti di operatori energetici come gestire i carichi nei momenti di picco per evitare eventuali black out e ottenere un bonus in bolletta.

Il governatore dello stato di New York Andrew Cuomo, per ridurre entro il 2020 del 20 % i consumi energetici provenienti dagli edifici, ha lanciato il progetto “Build Smart NY”. Una delle componenti più importanti di questa iniziativa è la piattaforma web appositamente creata per dare spazio alle evoluzioni dei vari progetti fornendo, in totale trasparenza, i dati relativi ai costi, alle prestazioni raggiunte, agli interventi effettuati e ad eventuali casi studio da prendere come esempio. Grazie a questo sito, lo Stato di New York si è dimostrato pioniere anche nell’utilizzo dei sistemi di comunicazione contemporanei, come i social network, aprendosi completamente al grande pubblico per riuscire, una volta per tutte, a migliorare l’efficienza energetica degli edifici, partendo prima di tutto dall’esperienza di coloro che quotidianamente occupano queste strutture.

La piattaforma fa riferimento alla già famosa start-up newyorkese Honest Buildings, che da diversi mesi ha messo a disposizione di progettisti, cittadini e semplici interessati, un database completo ed esauriente sulle reali prestazioni energetiche di una notevole percentuali di edifici degli USA.

Commenti Facebook: