Google Think Performance ecco come ottimizzare i risultati sul web

Nella cornice del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano si è svolta una giornata all’insegna dell’ottimizzazione delle performance sul web. E’ ancora Google a dettare legge nella galassia del business online? Può darsi, ma l’incontro di mercoledì con 150 aziende riunitesi per l’occasione, sottolinea ancora una volta l’apertura di Big G verso un approfondimento e un aggiornamento costante riguardo a quelli che sono i “tools” utili per fare bene online.

Il "mobile" avanza inesorabile, e Google ha già pensato a tutto...

Il dibattito inoltre non si è basato soltanto sulle ormai dichiarate ed infinite possibilità di revenue della rete, ma proprio sulle modalità di utilizzo da parte degli utenti delle metodologie di fruizione dei contenuti: mobile, tablet e desktop adesso fanno parte di una vera e propria comunicazione integrata e riguardo al fenomeno Internet mobile degli ultimi tempi, quanto emerge dallo studio Google Global Connected Consumer Study, ricerca condotta da TNS per Google, è anche fin troppo chiaro.

Il numero di italiani che si connettono ad Internet aumenta di giorno in giorno (il 72% accede al Web quotidianamente), così come anche il volume di dispositivi connessi alla grande Rete presenta ottimi risultati (da 1,5 del 2012 ai 2 attuali).

Lo smartphone è diventato il device più utilizzato in Italia: lo utilizza il 53% della popolazione, mentre il 37% si affida a computer desktop o laptop e il 21% ai tablet.

Il 48% degli italiani utilizza due o più dispositivi contemporaneamente, incrementando così in modo significativo il numero di interazioni online rispetto agli anni precedenti.

Confronta Offerte Internet Mobile»

Commenti Facebook: