Google Nexus 5, le 10 cose da sapere sullo smartphone LG

LG Electronics è stata chiamata da Google a produrre il nuovo esemplare top di gamma della serie Nexus. Il Nexus 5 è il primo cellulare intelligente equipaggiato con sistema operativo mobile Android 4.4 KitKat

Google valuta offerte commerciali di rete mobile
Google valuta offerte commerciali di rete mobile

Nexus 5 è il nuovo arrivato nella famiglia Nexus. Il primo membro della stessa ha raggiunto il mercato nel gennaio 2010. Si trattava di Nexus One, prodotto da HTC Corporation e basato su sistema operativo mobile Android 2.1 Eclair. Il ciclo di distribuzione degli aggiornamenti firmware per Nexus One è terminato con Android 2.3 Gingerbread. Quest’ultimo ha debuttato a bordo di Nexus S, il secondogenito della famiglia Nexus, annunciato nel dicembre 2010 e prodotto da Samsung Electronics.

Per chi ha già deciso di acquistare questo smartphone ecco di seguito alcune promozioni reperibili online:

Nel 2011, Google ha lanciato Galaxy Nexus, prodotto ancora una volta da Samsung Electronics ed equipaggiato con Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Il più recente aggiornamento firmware disponibile per Galaxy Nexus è basato su Android 4.3 Jelly Bean. L’azienda di Mountain View ha reso noto che Galaxy Nexus non riceverà Android 4.4 KitKat, la nuova versione del sistema operativo mobile del robottino verde in dote a Nexus 5. 

Nel 2012, a novembre, ha debuttato sul mercato Nexus 4, con Android 4.2 Jelly Bean a bordo. Il terminale è stato prodotto da LG Electronics. La casa taiwanese è stata scelta da Google anche per produrre Nexus 5. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo smartphone. 

  Confronta offerte Telefonia Mobile

Progettazione e sviluppo

Google ha sempre collaborato con i partner per la realizzazione dei cellulari intelligenti della serie Nexus. Anche Nexus 5 è frutto della collaborazione con un OEM (Original Equipment Manufacturer): LG Electronics, appunto. Tuttavia, nella progettazione e nello sviluppo di Nexus 5, è Google ad aver dettato legge su ogni fronte.

«Ultimately, we have to design the hardware and the software together», ha spiegato Matias Duarte, direttore Android User Experience presso Google, durante un incontro con la redazione di The Verge. «In fin dei conti, dobbiamo progettare l’hardware e il software insieme». E soprattutto: «We were able to spend more time on this hardware than we were for any other product», ha detto Duarte. Google ha quindi avuto modo di dedicare più tempo alla progettazione della parte hardware di Nexus 5.

Dimensioni, peso, design e materiali

Nexus 5 misura 137,9 x 69,2 x 8,6 mm e pesa 130 g. Lo smartphone esibisce un design caratterizzato da linee morbide e da angoli leggermente tondi. I profili superiore e inferiore sono entrambi curvi. Una scelta adottata per rendere Nexus 5 il più ergonomico possibile. La scocca, declinata nei colori nero e bianco, non è unibody e per la costruzione del corpo telefono è stato impiegato il policarbonato. Duarte ha posto in evidenza l’utilizzo della ceramica per la realizzazione dei pulsanti e la qualità della plastica adottata appunto per il corpo telefono. Pulsanti a parte, Google non ha utilizzato materiali di pregio.

Display

Nexus 5 monta un pannello a tecnologia True HD IPS Plus con diagonale da 4,95 pollici e con risoluzione di 1920 x 1080 pixel a 445 ppi (densità di pixel). Il display è protetto dal vetro Gorilla Glass 3 prodotto da Corning.

CPU, GPU e RAM

Nexus 5 è spinto da un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 MSM8974 capace di lavorare a una frequenza operativa massima pari a 2,3GHz (Krait 400). Ad affiancare la CPU di Qualcomm c’è un processore grafico Adreno 330. Il SoC (System-on-a-Chip) è assistito da 2GB di RAM.

Memoria interna

Nexus 5 è declinato nei tagli di archiviazione da 16GB e 32GB. La memoria interna non è espandibile tramite schede microSD.

Fotocamera

Nexus 5 integra una fotocamera posteriore da 8 megapixel con autofocus, flash a LED e sistema di stabilizzazione ottica dell’immagine. Tra le funzioni supportate, Composizione automatica, Photo Sphere, HDR+, Backup automatico. La fotocamera principale di Nexus 5 permette di catturare video HD 1080 a 30fps (frame per secondo). La scocca anteriore dello smartphone ospita una fotocamera da 1,3 megapixel, dotata anch’essa di capacità di videorecording.

Batteria

Nexus 5 monta una batteria ai polimeri di litio da 2300 mAh non removibile. Google dichiara una durata in conversazione fino a 17 ore e in standby fino a 300 ore. In presenza di una connessione a Internet su rete Wi-Fi, l’autonomia massima dichiarata è pari a 8,5 ore, mentre su tecnologia LTE la batteria regge fino a un massimo di 7 ore. Nexus 5 dispone di ricarica wireless incorporata.

Connettività

Nexus 5 supporta le tecnologie GPRS ed EDGE in classe 12, HSUPA (5,76 Mbps), HSDPA (21 Mbps) DC-HSPA (42 Mbps), LTE di categoria 3 (100 Mbps), Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band (2.4 GHz e 5 GHz), Bluetooth 4.0, NFC e USB 2.0 (microUSB).

Sistema operativo mobile

Nexus 5 impiega Android 4.4 KitKat in versione “Pure Google”. Tra le funzioni software integrate, l’applicazione Azioni Vocali (Google Now) e l’app Hangouts per la messaggistica. È sufficiente pronunciare “OK, Google” per inviare per esempio messaggi di testo, trovare fotografie, ottenere indicazioni stradali. Hangouts è l’unica applicazione per SMS ed MMS preinstallata in Nexus 5. In Nexus 4, invece, l’app di default per la messaggistica è Messaggi.

Prezzo di listino e canali di vendita

Nexus 5 è disponibile per l’acquisto presso Google Play Store, sezione “Dispositivi”, al prezzo di 349 euro nella versione con 16GB di memoria interna e 399 euro nel taglio da 32GB. Gli operatori di telefonia mobile non distribuiscono Nexus 5.

Commenti Facebook: