Google Music sfida iTunes

In principio era un semplice motore di ricerca, poi si è passati all’acquisto del sito di video più famoso al mondo, successivamente è stata la volta dell’ingresso nel mondo dei social network e poi delle vendite on line. E ora? E ora è la volta delle musica. Stiamo parlando di Google, che si appresta a sfidare Apple e Amazon con il suonuovo Google Music.

La musica è on line

Il colosso di Mountain View ha ufficialmente lanciato il nuovo servizio che consentirà di acquistare musica. E la novità? Con Google Music la musica resta on line.

google-musics

In pratica gli utenti acquisteranno le canzoni, il cui costo si aggira da un minimo di 69 centesimi a un massimo di 1,29 dollari, e potranno immagazzinarle su internet e non solo sui propri apparecchi di riproduzione, insieme alle altre canzoni già di proprietà dell’utente. In questo modo non sarà più indispensabile sincronizzare i diversi apparati. Il nuovo servizio di Google è disponibile per ora solo negli Usa e per tutti i supporti che utilizzano Android. Il colosso ha anche sviluppato una versione compatibile con i prodotti Apple.

Il servizio è anche integrato con il social network Google+, in sostanza chi acquista musica potrà scambiare le canzoni con i suoi amici di rete.

Un totale di 13 milioni di canzone messe in vendita, divise tra produzioni di case discografiche internazionali e indipendenti. L’unico vero problema è la mancanza nella playlist di artisti del calibro dei Led Zeppelin o Prince, questo potrà penalizzare non poco Google.

I musicisti indipendenti, comunque, potranno mettere in vendita su Google Music le proprie canzoni, stabilendo autonomamente il prezzo.

La sfida alla Apple è formalmente partita, resta da vedere come sarà spartita la musica on line tra questi colossi, in un mercato che è cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni.

Commenti Facebook: