Google Maps avverte su incidenti e velox: come segnalare 

Sui dispositivi Android di alcuni utenti sono spuntati due nuovi pulsanti nell’interfaccia di Google Maps: servono a segnalare incidenti e autovelox riscontrati di persona, così da poter condividere queste informazioni con tutti coloro che utilizzano l’applicazione per navigare. Una funzionalità che arriva da Waze, il celebre navigatore “social” nato dall’idea di una start-up israeliana acquistata da Google qualche anno fa.

Arrivano i primi frutti per gli utenti dell'acquisizione di Waze

Il navigatore: più completo con il crowdsourcing

Vi è mai capitato di scegliere un itinerario invece di un altro su Google Maps per risparmiare cinque minuti, e poi perdere una buona mezz’ora nel traffico a causa di un incidente o di un intoppo improvviso? Per quanto il prodotto di Big G oggi non abbia praticamente rivali in qualità di navigatore – soprattutto considerando i tanti problemi che hanno sempre piagato Mappe di Apple – tra i tanti prodotti basati su Internet mobile un altro in grado di distinguersi rispetto alla concorrenza è sempre stato senza dubbio Waze, proprio per la sua capacità di evitare inconvenienti di questo genere. 

Il prodotto della start-up israeliana Waze Mobile è diventato infatti famoso per il suo originale concetto di crowdsourcing applicato ai viaggi in auto: in altre parole, se c’è un incidente, gli utenti possono segnalarlo agli altri iscritti, prima di qualsiasi notiziario radio. Così, quando nel 2013 Google ha acquistato Waze, in molti pensavano che le funzioni entrassero a far parte anche di Google Maps; una speranza purtroppo frustata. Almeno fino a oggi. 
Confronta le offerte Internet mobile »

Il nuovo aggiornamento di Google Maps

Già da alcuni mesi, infatti, un file di Android aveva mostrato la prossima implementazioni dei servizi per la segnalazione di un incidente con Google Maps, e ora – ma solo per alcuni utenti – anche l’applicazione sembra effettivamente avere acquisito questa funzionalità. Si tratta con tutta probabilità di una fase di sperimentazione e testing; i fortunati troveranno nella parte inferiore del display due nuovi pulsanti di segnalazione, uno per gli autovelox e uno per gli incidenti. In questo modo, proprio come su Waze, sarà la partecipazione collettiva a creare una rete con informazioni utili e non riscontrabili altrove, perlomeno non in tempo utile. 

Commenti Facebook: