Google lancia servizio per cancellarsi dai motori di ricerca

In seguito a recente decisione della Corte europea di giustizia, Google – il più noto motore di ricerca al mondo – ha reso disponibile un nuovo servizio che permette di domandare l’eliminazione dei propri dati dai risultati di un inquiry. Una novità che permetterà pertanto a tutti coloro i quali non desiderano “comparire” tra i riscontri del motore, di poter rimanere in anonimato.

Google consente la cancellazione dai risultati delle ricerche
Google consente la cancellazione dai risultati delle ricerche

La scelta di Google non è comunque una sorpresa. La decisione della Corte Europea dello scorso 13 maggio aveva infatti aperto nuovi scenari sull’utilizzo dei motori di ricerca e sul c.d. “diritto all’oblio”. Un portavoce della società ha recentemente confermato che, oltre a tale novità, il motore di ricerca è attualmente impegnato a studiare e analizzare attentamene il tema di accesso alle informazioni e all’oblio, e che per implementare la nota decisione della Corte UE coopererà ancora con i garanti della privacy ed altre autorità.

Scopri offerte Internet

Sancito quanto sopra, l’utilizzo del modulo online di cancellazione dei propri dati è di immediato utilizzo. Coloro i quali si dichiarano interessati a ottenere la cancellazione di qualche dato dovranno infatti fornire le proprie generalità, indicare quale sia il link che si desidera veder rimosso e per quale motivo. In merito alla identificazione, bisognerà fornire copie digitali di un documento di identità (o patente) e firma elettronica della richiesta.

Una volta inviato, il modulo sarà analizzato da Google in maniera manuale. Ancora ignoti i tempi di cancellazione, e i criteri applicati.

Per conoscere tutte le opportunità di accesso a Internet mediante ADSL o rete mobile, consultate il servizio gratuito del nostro comparatore.

Commenti Facebook: