Google annuncia i nuovi smartphone Pixel e Pixel XL

A poche settimane di distanza dal lancio del nuovo iPhone 7, Google cala le proprie carte e risponde con uno degli smartphone (anzi, due) più interessanti mai lanciati dal motore di ricerca: si dice addio alla serie Nexus e si da il benvenuto ai nuovi Pixel e Pixel XL, il futuro imminente dei Google phone. Ecco le caratteristiche e i prezzi dei due prodotti.

Big G sfida i concorrenti più blasonati con due interessanti dispositivi top di gamma

Chi ha seguito in streaming la presentazione di ieri si sarà accorto delle frecciatine (in realtà abbastanza ironiche) verso Apple e il nuovo iPhone 7: è anche in questo modo che Google ha annunciato al mondo i nuovi top di gamma Pixel e Pixel XL, una vera e propria rivoluzione in casa Big G, a partire dal design, decisamente più ricercato e affascinante.

Nati dalla collaborazione del motore di ricerca con il gruppo taiwanese HTC, i nuovi Pixel si contraddistinguono per linee più eleganti e sinuose rispetto al passato, molto più simili a quelle di un iPhone ai vecchi Nexus, anche se nei dettagli la differenza c’è ed è abbastanza visibile (come, ad esempio, il sensore di impronte digitali posto sul retro e il mix tra alluminio e vetro scelti per la scocca unibody).

Ma i punti di forza di Pixel e Pixel XL stanno soprattutto sotto il cofano, dove nascondono una scheda tecnica da veri top di gamma. La differenza tra i due terminali, come vedremo, sta sostanzialmente nelle dimensioni nel display e nella batteria, mentre il resto delle specifiche è praticamente identico.

sensore-impronte-pixel

Display

Abbiamo un display da 5 pollici Full HD per il Pixel e un QHD da 5,5 pollici per il Pixel XL. Entrambi sono degli AMOLED molto luminosi e definiti, con protezione Gorilla Glass 4. Google pone l’accento sulla qualità degli schermi AMOLED, come ad esempio i neri assoluti e i colori vividi.

Connettività e reti

Entrambi i terminali supportano le reti LTE di ultima generazione, fino a ben 600 Mbps in download e 75 Mbps in upload (ma sono compatibili anche con le reti minori), il Wi-fi (802.11 a/b/g/n/ac), l’NFC, il Bluetooth 4.2, il GPS/A-GPS/GLONASS e il collegamento USB Type-C.

Confronta le tariffe con smartphone incluso

Fotocamere

La fotocamera è uno dei maggiori punti di forza di questi due telefoni: la posteriore da 12,3 Megapixel ha ottenuto un punteggio record di 89 su un sito specializzato come DxOMark, battendo la concorrenza più blasonata (Apple e Samsung in primis). E’ dotata di apertura ƒ/2.0, LED flash, dimensioni pixel di 1,55 µm e varie funzionalità, come l’HDR+, la videoregistrazione in 4K a 30fps e lo slow motion (in HD a 240fps e in Full HD a 120fps). Ottima anche la fotocamera da 8 Megapixel posta frontalmente.

google-pixel-front-retro

Memoria, processore e RAM

la memoria interna è da 32 GB o 128 GB, i due tagli scelti da Google per entrambi gli smartphone. La memoria non è espandibile con schede esterne.

Il chipset del Pixel e del Pixel XL è un Qualcomm Snapdragon 821 con processore quad-core a 64 bit e clock a 2,16 GHz. La RAM, invece, si attesta a 4 GB. Le prestazioni dovrebbero essere molto buone, anche sei primi benchmark trapelati prima della presentazione (in particolare del Pixel XL) non sono stati esaltanti se confrontati alla concorrenza diretta. Attendiamo comunque i primi test sul campo dopo l’uscita per avere un’idea più chiara delle performance dei due Google phone;

Autonomia

La batteria del Pixel è da 2770 mAh, in grado di offrire un’autonomia di circa 26 ore in conversazione, 19 giorni in stand by e 13 ore in navigazione. Grazie alla presenza del fast charging sono sufficienti 15 minuti di ricarica per avere 7 ore di autonomia.

Con il Pixel XL, invece, la batteria è da 3450 mAh, che consente di raggiungere le 32 ore in chiamata, le 14 ore in navigazione e 23 giorni in stand by. Anche in questo modello troviamo la ricarica rapida.

phone_hero-module_hero-image_1440_2x

Altre caratteristiche

Tra le altre specifiche, oltre al sensore di impronte digitali già citato precedentemente, abbiamo i vari sensori di prossimità, l’accelerometro, il magnetometro, il barometro, ben 3 microfoni con soppressione del rumore, uno speaker esterno e il jack per le cuffie (uno dei punti su cui Google ha ironizzato maggiormente verso il nuovo iPhone 7 di Apple durante il keynote: la casa di Cupertino, infatti, ha scelto di non dotare il nuovo melafonino di questo connettore).

Sistema operativo e software

Il sistema operativo è, manco a dirlo, Android, nell’ultimissima versione 7.1 Nougat. A livello software i nuovi Pixel racchiudono delle interessanti soluzioni, come ad esempio il Google Assistant integrato per le ricerche, la gestione degli appuntamenti e l’intrattenimento, il servizio Google Duo per le videochiamate (compatibile anche con iOS), Allo, il supporto alla realtà virtuale (con il visore Daydream View) e tanto altro. Importantissimo anche il servizio Google Foto: chi acquisterà Pixel o Pixel XL, infatti, avrà in omaggio spazio illimitato per le proprie immagini, senza perdita di risoluzione nell’archiviazione.

google-pixel-pixelxl

Prezzi e data di lancio

I nuovi smartphone Google Pixel e Pixel XL dovrebbero arrivare su alcuni mercati a partire da questo mese, ma in Italia e in altri Paesi l’esordio ufficiale dovrebbe essere in agenda per l’inizio del 2017. I prezzi per il nostro paese, quindi, non sono stati ancora annunciati, ma sappiamo già che negli States il costo della versione base da 32 GB sarà di 649 dollari. Una cifra in linea con gli altri top di gamma, quindi, ma che potrebbe calare in tempi brevi diventando molto più interessante, come già accaduto per i suoi predecessori.

Le colorazioni disponibili saranno tre per entrambe le versioni: Very Black, Quite Silver e Really Blue. Negli USA, inoltre, Google offre la possibilità di acquistare una cover personalizzata direttamente dal proprio store ufficiale: vedremo se questo servizio verrà esportato anche in altri Stati con l’arrivo dei due dispositivi.

Commenti Facebook: