Google annuncia Android Device Manager: ritrovare i dispositivi rubati o persi e cancellare dati da remoto

Presto anche gli smartphone e i tablet Android potranno usufruire di un servizio molto simile al concorrente “Trova il mio iPhone”, il sistema di casa Apple che permette di ritrovare il proprio iPhone nel caso in cui venisse perso o rubato: il search engine Google, infatti, ha annunciato ufficialmente Android Device Manager, disponibile entro la fine di questo mese.

Scopri tariffe con telefono incluso

Ma che cosa consentirà di fare effettivamente Android Device Manager? Come abbiamo già accennato qualche riga fa, si potrà ritrovare il proprio device, grazie alla localizzazione GPS e alla connessione Internet. Il telefono potrà essere localizzato direttamente su una mappa Google tramite computer o un altro dispositivo Android.

Ma questa è solo una delle features del servizio: con Android Device Manager, infatti, sarà possibile ad esempio far squillare il telefono anche se è impostato in modalità silenzioso: in questo modo sarà più semplice ritrovarlo se il dispositivo è “a portata d’orecchio”.

Purtroppo il dispositivo potrebbe essere stato rubato e, oltre alla rabbia per il valore commerciale del prodotto, le noie e le paure sono legate soprattutto al contenuto, come foto, contatti, note, etc…. Ebbene, Android Device Manager viene in aiuto anche di questo: sarà possibile, infatti, cancellare tutti i dati presenti sul proprio dispositivo da remoto e in modo sicuro, evitando così che informazioni private e sensibili entrino nelle mani di sconosciuti.

Questo nuovo servizio, quindi, è sicuramente un indispensabile per tutti i clienti Android, un sistema che aiuterà i più distratti a ritrovare il proprio telefono e che proteggerà la propria privacy da ladri e malintenzionati. Come abbiamo detto, bisognerà aspettare la fine di agosto prima di poter utilizzare il Android Device Manager. Google fa sapere, inoltre, che potrà essere utilizzato su quasi tutti i terminali Android in commercio, aggiornati almeno alla versione 2.2 Froyo del sistema operativo.

Commenti Facebook: