Giornate FAI di Primavera, A2A apre al pubblico la Ricevitrice Elettrica Sud di Milano

Questo weekend – sabato 21 e domenica 22 marzo – A2A, in collaborazione con il Fondo Ambiente Italiano, a Milano apre al pubblico la storica Ricevitrice Elettrica Sud, nell’ambito della 23ª edizione delle Giornate FAI di Primavera. Sarà così possibile ammirare un pezzo di storia della fornitura elettrica nel capoluogo lombardo, tuttora elemento pulsante delle rete produttiva cittadina e un segno importante e identificativo della periferia milanese.

Ricevitrice
Inaugurata nel 1934, è ancora oggi un punto centrale per la fornitura di energia in città

La Ricevitrice sud venne inaugurata in pompa magna il 6 ottobre del 1934. Fu costruita dall’Azienda Elettrica Municipale, costituita dal Comune nel 1910 e che all’epoca aveva già all’attivo le centrali per l’energia elettrica di Grosotto, Boscaccia, Roasco e Fraele.

La nuova centrale aveva il compito di raccogliere, trasformare e distribuire l’energia idroelettrica in arrivo dalla Valtellina. Costruita in periferia, con un forte contrasto tra la modernità monumentale delle sue linee e la campagna circostante, divenne negli anni protagonista dello sviluppo nel quartiere di Morivione.
Vai a Prezzo Sicuro Web+ »
La Ricevitrice Elettrica Sud di Milano grazie ad A2A sarà aperta al pubblico sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 17. Dalla loro istituzione nel 1993, le Giornate FAI di Primavera hanno permesso a più di 7 milioni di visitatori di ammirare oltre 7.750 monumenti, tra i luoghi scelti dagli oltre 1.500 delegati FAI presenti sul territorio. Molti di questi monumenti sono visitabili solo in queste occasioni.

Commenti Facebook: