Geotermia e smart grid: nuovo accordo tra Italia e Messico

E’ stato firmato negli ultimi giorni un accordo di collaborazione tra Italia e Messico nel settore delle reti intelligenti e della produzione geotermica. Il memorandum d’intesa è stato siglato tra Enel Energia e l’Instituto de Investigaciones Eléctricas, l’ente messicano di ricerca per il settore elettrico. L’accordo prevede lo scambio di informazioni, esperienze e know-how nell’ambito della geotermia e le smart grids.

Italia e Messico lavoreranno insieme nel settore della geotermia e le smart grids

La nuova intesa siglata da Enel Energia e l’ente governativo messicano porterà alla realizzazione di progetti pilota e all’avvio di programmi formativi nel settore della geotermia e le smart grids.

Il memorandum, come spiega Fulvio Conti Ad di Enel, “fornisce la base per avviare un lavoro congiunto su due aspetti fondamentali: l’esplorazione e l’opportunità di investimento” nella generazione geotermica e “lo sviluppo di sistemi efficienti per migliorare il servizio elettrico in grado di comportare notevoli risparmi nella gestione”.

Siamo molto soddisfatti della firma di questo accordo – commenta Conti – grazie al quale condivideremo con il governo messicano il nostro indiscusso know-how nel settore. Enel […] sta sviluppando ulteriori progetti per l’utilizzo di questa risorsa in molti Paesi. Per quel che riguarda le smart grids […] oggi, grazie alla leadership acquisita, coordina il progetto europeo Address per la ricerca di soluzioni che integrino la domanda di energia”.

Una delegazione di imprenditori italiani, tra cui Conti, ha partecipato al Business Council Italia-Messico che si è riunito in questi giorni anche con Enrico Letta.

Il Consiglio è nato nel 2012 per organizzare un forum di discussione tra le più note aziende italiane e messicane, con la partecipazione dei Governi sulle opportunità di sviluppo e rafforzamento delle relazioni bilaterali commerciali e di business dei rispettivi Paesi.

Commenti Facebook: