di

Garanzia infortuni guidatore: su misura per te

Ecco una dei più gravi errori che un automobilista può commettere: pensare che, causando un sinistro, le proprie lesioni fisiche saranno risarcite dalla Rc auto. Sbagliato: in realtà, la Rca obbligatoria garantisce solo per i danni a terzi. La soluzione per tutelarsi in caso di ferite personali quando si provoca un incidente è la polizza infortuni del guidatore, che qualche Assicurazione chiama garanzia infortuni del conducente. La sostanza non cambia.

Garanzia infortuni guidatore: su misura per te

Diversi livelli di protezione

Anzitutto, va ricordato che la polizza infortuni è accessoria, in più rispetto alla Rc auto: facoltativa sia per voi sia per le Assicurazioni. Le imprese che concedono questa polizza consentono una scelta in un ventaglio di opzioni: una scala di opportunità, a seconda del grado di tutela che si vuole.

Di solito, la garanzia infortuni del conducente copre gli eventi in occasione della guida dell’auto assicurata, che hanno come conseguenza la morte o l’invalidità permanente del guidatore stesso.

Il capitale assicurato è molto variabile, in un range che va da 25.000 euro insù. Passando per gli step di 50.000, 75.000, 100.000 euro. Diverse Compagnie arrivano anche a quota 200.000. Chiaramente, più alto il capitale assicurato, più elevato il rischio per la Compagnia, e più salata la polizza da pagare ogni anno.

Quando non scatta

Analogamente, si hanno diversi tipi di franchigie, ossia di percentuali di invalidità sotto la cui soglia non scatta il risarcimento: in genere, almeno il 2%, sino al 5%. Se le lesioni non superano i la franchigia (per esempio, il 2%), nulla verrà corrisposto a titolo di indennizzo. Ma soprattutto, la garanzia infortuni del conducente non ha validità se, al momento del sinistro, il guidatore era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o di alcol. Infine occhio: solitamente sarà il medico legale della Compagnia a stabilire l’entità del danno, e se questo supera la franchigia. È tutto scritto nel contratto: meglio leggerlo subito bene anziché avere sgradite sorprese dopo.

Confronta assicurazioni auto »

Commenti Facebook: