Fotovoltaico: Clini, si agli incentivi, ma troppo generosi per i grandi impianti

Nella giornata di ieri il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, è tornato a parlare dell’energia solare, confermando ancora una volta che gli incentivi per l’utilizzo del fotovoltaico proseguiranno. L’obiettivo, secondo quanto dichiarato da Clini durante un incontro del Rotary a Padova, è quello di raggiungere la cosiddetta grid parity, quindi la parità di costi tra la produzione di energia alternativa e “standard”.

Questo significa maggiori investimenti nel settore? Non del tutto: secondo il ministro bisognerebbe regolare la mole degli incentivi, soprattutto per gli impianti più grandi, considerati “troppo generosi”. Questo perchè il costo dei pannelli è inferiore rispetto ai primi anni.

Una situazione, quindi, che dovrebbe essere rivista per evitare rendimenti “non sani”, usando le parole dello stesso Clini. Maggiori incentivi, invece, verso l’innovazione del settore, in particolare nella realizzazione di nuove tecnologie che consentano di catturare maggiore energia rispetto agli standard attuali.

In questo modo sarà possibile rendere più efficiente la produzione energetica attraverso il sole, una delle fonti inesauribili di energia con maggiore dispersione. Vedremo, quindi, quali saranno le effettive mosse del Governo Monti in questo settore nei prossimi mesi.

Commenti Facebook: