Fornitori, prezzi e tariffe del mercato energia

La fornitura di energia elettrica, in questo momento storico ha raggiunto costi importanti accompagnati da grandi sfide per la produzione. Se da un lato si cercano metodi alternativi di produzione e stoccaggio, dall’altro si continuano a bruciare combustibili fossili. Questo aspetto rappresenta un ancoraggio con il passato del quale ci si potrebbe liberare (ce lo auguriamo). Molto più piacere arriva dalla moltiplicazione degli operatori del mercato libero in grado di proporre offerte competitive, aiutando a contenere la spesa energetica. Vediamo di più.

energia
Scopri fornitori e tariffe più vantaggiose per l'energia.

Il mercato dell’energia elettrica è spaccato sostanzialmente in due: mercato di maggior tutela (destinato a sparire nel 2018) e il mercato libero. Il processo di nascita di quest’ultimo è stato avviato nel 1999 e realizzato nel concreto nel 2007. Si tratta di un passo avanti rispetto all’esistenza di un unico operatore energetico che prima di allora imponeva le sue tariffe senza possibilità di concorrenza. Da allora le cose sono molto cambiate. Inutile dire che le migliori tariffe a vantaggio dell’utente si trovano nel mercato libero.

I fornitori nel mercato libero

Sono tantissimi i fornitori nel mercato libero che propongono tariffe vantaggiose. La prima opportunità proposta è la scelta tra tariffe monorarie, biorarie o perfino triorarie. La differenza è sul prezzo per fascia oraria, le ore serali sono premiate con un prezzo inferiore.

  • Fascia F1 va dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00, escluse festività nazionali;
  • F2 va dal lunedì al sabato dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00,
  • F3  attiva al sabato dalle 7.00 alle 23.00 e lun-sab dalle 23.00 alle 7.00 e la domenica e i festivi tutta la giornata

Nel caso più diffuso di tariffa bioraria gli orari a prezzo scontato sono sia quelli della fascia F2 che F3. 

Da una comparazione risulta che i fornitori più economici sono Enel, Edison, Illumia, Sorgenia. Simulando di consumare annualmente 2690 kWh di energia, concentrando il consumo in fascia diurna, questi operatori quantificano la spesa stimata in questo modo:

  • Enel con E-light bioraria 427 euro (F1 0,07500 €/kWh F2 0,01800 €/kWh)
  • Edison con Best bioraria 435 euro (F1 0,07600 €/kWh F2 0,02000 €/kWh)
  • Illumia con Smart Web trioraria 437 euro (F1 0,07600 €/kWh F2 0,02000 €/kWh F3 0,02000 €/kWh)

Scopri Illumia Smart Web Trioraria

  • Sorgenia con Next Energy 442 euro (monoraria 0,06396 €/kWh)

Scopri Sorgenia Next Energy

Ognuno di questi fornitori propone il passaggio gratuito e tutta una serie di servizi che arricchiscono l’offerta già conveniente.

I servizi aggiunti dei fornitori del mercato libero

Tra i migliori servizi proposti da tutti i fornitori del mercato libero si trovano:

  • possibilità di addebitare su conto corrente bancario o postale (Rid)
  • account online per tenere sotto controllo il proprio conto e situazione 
  • invio della bolletta in formato elettronico
  • bonus di benvenuto, sconti extra (a seconda del periodo e non in tutti i casi)

Questo significa che oltre alla convenienza economica, sfruttando le offerte del mercato libero è anche possibile contare su una serie di servizi di valore che permettono di risparmiare ancora più tempo e denaro. Pensando ad esempio alla fattura inviata tramite e-mail si può risparmiare il costo dell’invio del cartaceo. Il pagamento con Rid poi permette di dimenticarsi la fila alle poste per pagare il bollettino (e si eviteranno così anche i costi di commissione sui pagamenti).

Le offerte sottoscrivibili sono molte di più di quelle presentate, così come gli operatori. A seconda dell’esigenza e delle abitudini di consumo si potrà identificare la proposta che più aggrada e soddisfa le esigenze in termini economici e di comodità.

Commenti Facebook: