Finmeccanica-BredaMenarinibus ed Enel: accordo per la mobilità elettrica

E’ stato appena firmato un Memorandum of Understanding con l’obiettivo di integrare la tecnologia dei bus elettrici di Finmeccanica-BredaMenarinibus con le infrastrutture di ricarica di Enel Distribuzione. Così, le società lavoreranno insieme nella ricerca e lo sviluppo di soluzioni e servizi in materia di trasporto elettrico nel settore pubblico in Italia.

accordo enel per minibus elettrici
L'accordo Enel con Finmeccanica e BredaMenarinibus favorirà lo sviluppo del trasporto pubblico elettrico

Il Memorandum of Understanding è stato firmato a Roma da Giovanni Pontecorvo, Presidente Esecutivo di Finmeccanica-BredaMenarinibus, e da Livio Gallo, direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel.

Entrambe le società, che si occupano da anni nella ricerca di soluzioni di mobilità sostenibile, vedono i mezzi elettrici di trasporto urbano come un‘opportunità ideali per le metropoli di diminuire l’impatto ambientale del traffico, non solo in materia di emissioni nocive ma anche di inquinamento acustico.

D’altronde, le Amministrazioni pubbliche e gli operatori di TPL manifestano sempre più interesse per soluzioni che permettano di integrare il parco dei mezzi pubblici con bus ad energia elettrica, fondamentalmente nei centri storici.

Per questo motivo, il Memorandum firmato tra Enel e Finmeccanica-BredaMenarinibus ha come principale obiettivo l’ideazione e lo studio di fattibilità della possibile integrazione tecnologica tra i bus elettrici e le infrastrutture di ricarica di Enel Distribuzione.

Verranno eseguiti, ad esempio, dei test di compatibilità tra i rispettivi prodotti, utilizzando l’infrastruttura di ricarica “Fast Recharge” da 43 kW di Enel e ZEUS (Zero Emission Urban System), il minibus da 6 metri prodotto da Finmeccanica-BredaMenarinibus.

Successivamente i test verranno estesi anche ad altri veicoli destinati al trasporto pubblico, capaci di supportare altre modalità di ricarica, come in corrente continua.

Scopri le proposte Enel per famiglie

Commenti Facebook: