Finestre a risparmio energetico

Le definiscono “sorelle” dei famosi pannelli, ma guardano al futuro del risparmio energetico senza trascurare l’estetica. Sono le finestre solari: un’invenzione tutta italiana che coniuga esigenze economiche e i più avanzati studi del “bello” domestico…ed ecologico. Ecco perché scegliere il fotovoltaico oggi è la scelta più conveniente.

Più luce ed energia dal fotovoltaico. Per i nuovi interventi arrivano le detrazioni 2017-2019

Finestre a risparmio energetico? Perché no. Addio ai vecchi impianti e forse, fra poco, addio anche ai pannelli solari, che hanno avuto e continuano a riscuotere un grande successo fra i fautori del fotovoltaico. L’unica pecca dei pannelli è quella di “ingombrare” gli edifici pur esaudendo le esigenze economiche dei proprietari, rappresentando una garanzia di luce ed energia a basso costo.

L’energia verde però fa passi da gigante grazie ad un’invenzione tutta italiana, che piacerà a quanti immaginano una casa ecologica e bella. Ecco qualche notizia in più sulle finestre solari.
Confronta offerte energia verde

Le finestre che producono energia

finestre a risparmio energetico
Una nuova generazione di pannelli si è affacciata sul mercato del fotovoltaico: sono le finestre “intelligenti” che fanno entrare luce e riforniscono l’abitazione di energia. L’idea è partita da una semplice intuizione. Oltre al tetto, esistono altre parti degli immobili particolarmente esposte al sole, in grado di assorbirne i raggi, le zone laterali ad esempio, in cui di solito vengono disposte le finestre.

L’innovazione arriva direttamente dall’istituto Italiano di Tecnologia di Genova in collaborazione con il professor Aldi di Carlo dell’Università di Tor Vergata, Roma.

Qual è il passo avanti rispetto ai pannelli? Innanzitutto la funzionalità. I pannelli infatti hanno la sola funzione di produrre energia pulita, mentre le finestre solari forniscono anche luce diretta. L’invenzione è stata realizzata con l’utilizzo di cellule fotovoltaiche in grafene, un materiale che oltre ad assorbire la potenza dei raggi li fa penetrare.

Estetica e risparmio energetico

Qualcuno potrebbe temere che le finestre con funzioni energetiche, possano peccare dal punto di vista della luminosità, presentando parti opache che non consentono di vedere bene da fuori e dall’interno dell’edificio. Invece, essendo costituite da vetri in fotovoltaico, queste generano l’energia elettrica necessaria senza interferire con l’impatto visivo.

Il trucco sta nell’utilizzo di un gel trasparente contenente silicio amorfo applicato sul singolo vetro, che consente d’altra parte di ottenere una produzione elettrica fino a 100 watt per metro quadro. Inserendo invece il gel nell’intercapedine del vetro la produzione si triplica raggiungendo i 300 watt per metro quadro.

Tipologie

Esistono finestre a risparmio energetico trasparenti, semi-trasparenti o colorate, in base alle preferenze e al gusto personale del proprietario dell’abitazione o dell’edificio. Solo le prime però (c.d. Solar Windows) garantiscono le medesime prestazioni di una normale finestra, perché il tipo a vetro semi-trasparente o colorato lascia passare una luce più scura, pur realizzando un risparmio energetico maggiore e una maggior produzione di energia.

Per ottenere gli incentivi comunque, è essenziale che le finestre siano perfettamente integrate con l’ambiente architettonico.

Prezzi

Quanto costano le finestre solari? Naturalmente il prezzo dipende dal fornitore e dal costo della manodopera per l’installazione ma, in genere, si aggira attorno ai 2 Euro a watt (il sistema pannello fotovoltaico invece almeno 5 Euro a modulo).

I pro e i contro delle finestre solari

Si diceva del contributo all’estetica dell’edificio. Eppure, anche le finestre a risparmio energetico hanno una pecca: a differenza dei pannelli non possono essere orientate o inclinate, perché posizionate a 90 gradi in verticale e ciò incide in gran parte sul rendimento energetico.

Il grande vantaggio però, è quello di poter ottenere l’Ecobonus al 65% per le annualità 2017-2019 come stabilito dal Governo nel Testo Unico di Indennizzo. I privati e gli imprenditori che opteranno per l’energia rinnovabile effettuando interventi di riqualificazione energetica sugli edifici, potranno detrarre dall’Irpef i costi sostenuti per l’installazione.
Scopri GDF SUEZ Energie

Commenti Facebook: