Fineco, verso la quotazione in borsa?

Unicredit sta per quotare in borsa Fineco? A quanto pare sì. Si saprà qualcosa di più nei prossimi giorni, ma le voci su un’Ipo per la banca online sono sempre più insistenti. Idealmente, l’offerta dovrebbe riguardare una quota tra il 25% e il 30%, che permetterebbe a Unicredit di raccogliere una cifra vicina ai 500 milioni di euro.

Fineco
Secondo le prime stime, Unicredit potrebbe raccogliere 500 milioni di euro con l'IPO

Fineco, che è la divisione di Unicredit dedicata all’internet banking e al wealth management, ha una struttura di tutto rispetto, con – secondo gli ultimi dati dello scorso settembre – più di 2.400 promotori finanziari per quasi un milione di clienti (900.000). Gli asset gestiti sono più di 42 miliardi.
Confronta le offerte di Fineco
Secondo le stime degli analisti, Fineco ad oggi vale circa 1,8 miliardi di euro. L’11 marzo, con la presentazione del bilancio 2013 e del nuovo piano industriale, l’amministratore delegato di Unicredit Federico Ghizzoni potrebbe dare il via alla quotazione, che rappresenterebbe una novità per l’Italia: Fineco infatti diventerebbe l’unica banca quotata puramente online ma che si occupa anche di risparmio gestito. La struttura “leggera” della banca, priva di filiali, potrebbe comunque risultare interessante per gli investitori, in un’ottica di generalizzato alleggerimento degli istituti di credito e di moltiplicazione dei servizi solo online rivolti ai clienti. Per ora non sono ancora arrivati commenti da Unicredit, ma è questione di ore.

Commenti Facebook: