Fibra ottica e copertura comuni aggiornata a giugno 2020: come individuarla

La fibra ottica sta registrando una notevole espansione su tutto il territorio italiano. Negli ultimi mesi, infatti, il numero di comuni che può sfruttare la tecnologia FTTH per l’accesso ad Internet è in costante crescita. La copertura non è ancora capillare e sono ancora numerose le aree del Paese che devono “accontentarsi” della fibra mista rame (denominata FTTC) oppure della sola ADSL. Ecco come verificare la copertura della fibra ottica nei vari comuni italiani e scoprire quali offerte è possibile attivare.

Ecco come verificare la copertura della fibra ottica in Italia

Nel corso degli ultimi mesi, la diffusione della fibra ottica in Italia ha registrato una notevole espansione. Il numero di utenti in grado di accedere ad Internet sfruttando, al massimo, le potenzialità della banda ultra-larga è aumentato notevolmente ed è, quindi, sempre più conveniente valutare la possibilità di attivare una delle nuove offerte fibra ottica per minimizzare i costi dell’abbonamento andando, nello stesso tempo, a massimizzare le prestazioni della rete Internet di casa.

La copertura della fibra ottica è ancora, in ogni caso, un aspetto da valutare con molta attenzione. Nonostante il numero di unità immobiliari raggiunte dalla fibra ottica FTTH (la tecnologia che prevede che il collegamento in fibra arrivi sino all’abitazione dell’utente) sia cresciuto notevolmente, con un numero di comuni raggiunti dalla tecnologia davvero elevato, la copertura non è ancora capillare e non è raro imbattersi in interi quartieri di un comune (raggiunto dalla FTTH) in cui non è presente il collegamento in fibra ottica sino alle abitazioni degli utenti.

Per individuare la copertura della fibra ottica nei vari comuni italiani aggiornata a giugno 2020 è necessario sfruttare tutti gli strumenti a propria disposizione. Per scoprire se la fibra ottica FTTH è disponibile al proprio indirizzo di casa bisogna, infatti, affidarsi ad una procedura di verifica della copertura. Tale procedura permette, in pochi minuti, di controllare l’effettiva disponibilità della fibra ottica in un qualunque indirizzo consentendo così agli utenti di poter verificare la tecnologia con cui realizzare la connessione di casa. La procedura di verifica della copertura della fibra ottica FTTH richiede molta attenzione.

A differenza delle altre tecnologie di connessione, la fibra FTTH presenta una copertura molto variabile in quanto il collegamento in fibra ottica deve essere realizzato per ogni unità abitativa. Può succedere, ad esempio, che un edificio sia coperto dalla fibra FTTH ed un altro edificio adiacente debba accontentarsi di un’altra tecnologia meno performante, come la FTTC (di cui vedremo i dettagli successivamente).

Per questo motivo, quando di avvia una procedura della verifica della copertura è necessario indicare l’indirizzo con la massima precisione aggiungendo tutte le informazioni utili ad identificare l’unità immobiliare dove avverrà la connessione. Ad esempio, se si risiede in Via Roma 1 e il numero civico in questione corrisponde a tre diversi edifici (1/A, 1/B e 1/C ad esempio), al momento della verifica della copertura della fibra FTTH non basterà indicare “Via Roma 1” ma bisognerà specificare anche l’edificio (ad esempio 1/A) per avere un’indicazione precisa.

Ecco, quindi, tutte le modalità per verificare la copertura della fibra ottica in un qualunque comune italiano:

Verifica della copertura della fibra ottica con SOStariffe.it

SOStariffe.it mette a disposizione uno strumento di verifica della copertura, aggiornato con i dati più recenti disponibili, che consente di avviare una rapida analisi per controllare se il proprio comune risulta essere raggiunto dalla fibra ottica FTTH, la tecnologia che, come detto in precedenza, rappresenta il punto di riferimento per chi vuole massimizzare la velocità della connessione ad Internet in casa.

Le opzioni a disposizione degli utenti per verificare la copertura della fibra sono due. Cliccando sul box qui di sotto, infatti, si accederà alla sezione dedicata alla verifica della copertura del comparatore di SOStariffe.it. L’utente potrà inserire, nell’apposito campo, il proprio comune per avviare una verifica preliminare della disponibilità della fibra ottica FTTH sul territorio del comune indicato. Si tratta di una verifica indicativa che permette di controllare, in pochi secondi, se la FTTH ha raggiunto il proprio comune.

Per una verifica dettagliata della copertura della fibra ottica in base all’indirizzo è, invece, possibile affidarsi al servizio di consulenza, gratuita e senza impegno, di SOStariffe.it inserendo il proprio numero di telefono nel campo “Vuoi una verifica più precisa?”. Un consulente si metterà in contatto con l’utente avviando tutti i controlli relativi alla copertura della fibra ottica presso l’indirizzo dove verrà attivata la nuova linea Internet.

Per sfruttare lo strumento di verifica della copertura tramite SOStariffe.it è possibile cliccare sul box qui di sotto:

Verifica subito la copertura della fibra ottica

Verifica della copertura tramite il sito dell’operatore

Un’altra soluzione a disposizione degli utenti per effettuare la verifica della copertura della fibra ottica FTTH è rappresentata dalla procedura di verifica da effettuare tramite il sito dell’operatore con cui si desidera attivare una nuova offerta Internet casa. In questo caso, dopo aver raggiunto il sito del provider, come passaggio preliminare alla procedura di attivazione, bisognerà indicare il proprio indirizzo di casa e attendere i pochi secondi necessari alla verifica della copertura.

Terminata la procedura, il sistema informerà l’utente in merito alla tecnologia disponibile all’indirizzo di casa fornito e, quindi, alla velocità massima garantita dalla connessione. Completata la procedura di verifica, l’utente potrà decidere se procedere con l’attivazione online sulla base di una valutazione che dovrà tenere conto sia dei costi dell’offerta scelta che della tecnologia con cui avverrà la connessione ad Internet.

Come fare a scegliere l’offerta Internet casa più in linea con le proprie esigenze? La soluzione più rapida ed efficace, che consente di risparmiare tempo e denaro, è rappresentata dalla comparazione online. Confrontando, tramite un comparatore di offerte, le varie tariffe disponibili sarà possibile individuare, in pochi secondi, le migliori soluzioni tariffare da sottoscrivere per minimizzare i costi dell’abbonamento ad Internet.

Cliccando sul box qui di sotto si potrà accedere al comparatore di offerte Internet casa di SOStariffe.it che mette a disposizione una panoramica completa delle tariffe disponibili sul mercato di telefonia fissa. Dopo aver scelto l’offerta più in linea con le proprie esigenze, basterà cliccare sulla tariffa stessa per raggiungere il sito dell’operatore e avviare la procedura di verifica della copertura della fibra ottica illustrata in precedenza. Terminata tale procedura, si potrà passare all’attivazione online.
Scopri le migliori offerte Internet casa

Da notare che è possibile individuare le migliori offerte Internet casa del momento anche dal proprio smartphone, grazie all’app di SOStariffe.it, disponibile su smartphone e tablet Android, con download dal Play Store, e su iPhone e iPad, con download dall’AppStore.

Quali sono le alternative alla fibra ottica FTTH?

Chi non è raggiunto dalla fibra ottica FTTH può ugualmente sfruttare diverse opzioni per attivare un nuovo abbonamento per la linea fissa di casa con una connessione Internet ad alta velocità. A disposizione degli utenti, infatti, ci sono diverse alternative da tenere in considerazione nel caso in cui non sia disponibile la fibra FTTH.

Ricordiamo che una connessione FTTH prevede che il collegamento in fibra ottica arrivi sino all’abitazione dell’utente. Questo tipo di collegamento permette alla connessione di raggiungere una velocità massima di 1000 Mega in download e 200 Mega in upload, risultando, senza dubbio, la tipologia di connessione “fissa” più veloce ed efficiente a disposizione degli utenti nel 2020.

Per chi non è raggiunto dalla fibra ottica FTTH ci sono a disposizione le seguenti alternative:

  • Fibra mista rame FTTC (Fiber to the Cabinet): questa tipologia di connessione prevede che il collegamento in fibra ottica termini all’armadio stradale e che l’ultimo tratto venga realizzato in rame; nella categoria delle connessioni FTTC rientrano diverse tecnologie (VDSL, EVDSL) che offrono prestazioni comunque ottime; un collegamento FTTC può garantire una velocità massima di 200 Mega in download e 20 Mega in upload caratterizzandosi come la principale alternativa alle connessioni FTTH
  • ADSL: la rete ADSL è realizzata interamente in rame e presenta una copertura quasi completa del territorio nazionale; la connessione ADSL è oramai obsoleta risultando limitata ad una velocità massima di 20 Mega in download e 1 Mega in upload (ma spesso la velocità reale risulta essere decisamente inferiore)
  • Fibra mista radio: in questa categoria di connessioni rientrano diverse tecnologie differenti che utilizzano un principio comune; la connessione tra l’abitazione dell’utente e la centralina dell’operatore è realizzata con un collegamento Internet wireless con l’installazione di un’antenna collegata direttamente al modem di casa; la centralina è poi collegata alla rete tramite fibra ottica; le connessioni Internet wireless che rientrano nella categoria fibra mista radio rappresentano un’ottima alternativa alle reti ADSL garantendo, nella maggior parte dei casi, prestazioni nettamente superiori; chi non è raggiunto dalla FTTH e dalla FTTC può valutare con molta attenzione queste connessioni

Commenti Facebook: