Fiat Panda Wind: ecco la city car con 50 giga di dati

Presentata in via ufficiale il mese scorso, con una presentazione in pubblico avvenuta al Salone dell’auto di Ginevra, la nuova Fiat Panda Connected by Wind è uno dei primi esperimenti di collaborazione tra il mondo dell’auto ed, in particolare, il marchio Fiat ed un operatore di telefonia mobile, Wind. Ecco tutti i dettagli sulla nuova Fiat Panda Connected by Wind, la prima city car con 50 GB di traffico dati al mese. 

Fiat-Panda-Connected-by-Wind-4

La nuova Fiat Panda Connected by Wind è una particolare serie speciale della Fiat Panda, l’auto più venduta in Italia, nata da una collaborazione tra Fiat e l’operatore di telefonia mobile Wind. Dopo il debutto avvenuto in occasione del Salone dell’auto di Ginevra 2019 di inizio marzo, la nuova Fiat Panda Connected by Wind arriva nelle concessionarie italiane in questo mese di aprile con un’offerta lancio davvero particolare.

Il punto centrale del progetto della nuova Fiat Panda Connected by Wind è rappresentato dalla partnership con Wind. L’operatore di telefonia mobile, infatti, propone al cliente che acquista la Panda la possibilità di sfruttare ben 50 GB al mese per un anno senza costi aggiuntivi oltre ai costi d’acquisto della vettura. Si tratta di un’offerta particolarmente vantaggiosa che permetterà all’acquirente della Panda di poter connettersi in qualsiasi momento alla rete senza correre il rischio di terminare i propri Giga.

Da notare, inoltre, che incluso nel prezzo troviamo anche il  router Wi-Fi WebPocket 4G in cui inserire la SIM dati per sfruttare i 50 GB al mese collegando, contemporaneamente, sino ad un massimo di 15 dispositivi. Il device che consente di sfruttare il bundle dati messi a disposizione da Wind presenta una batteria integrata che, all’occorrenza, può essere ricaricata utilizzando l’apposita presa disponibile all’interno dell’abitacolo.

Al router è possibile collegare un gran numero di dispositivi e restare sempre connessi anche quando si è in auto. Qualsiasi dispositivo in grado di accedere ad una rete Wi-Fi avrà la possibilità di contenersi al router. Da notare, inoltre, che in caso di esaurimento dei Giga dell’offerta, sarà possibile continuare a navigare senza limiti ed alla velocità di 128 kbps sino al rinnovo successivo che permetterà di azzerare il contatore dei Giga, come funziona per tutte le offerte di telefonia mobile.
Scopri le offerte Wind per smartphone

Al termine dei 12 mesi gratuiti, in cui l’acquirente della Panda Connected by Wind potrà sfruttare ogni mese ben 50 GB di traffico dati, sarà possibile scegliere se continuare ad utilizzare l’offerta. A partire dal tredicesimo mese, il bundle da 50 GB al mese sarà disponibile al costo di 14,99 Euro al mese. Per iniziare a sfruttare la promozione sarà sufficiente effettuare una ricarica entro la fine del tredicesimo mese successivo all’acquisto della vettura.

Fiat Panda Connected by Wind: ecco quanto costa

La promozione che mette a disposizione i 50 GB al mese sotto rete 4G Wind è solo una parte dell’offerta che Fiat ha creato per la nuova serie speciale della Fiat Panda che, come detto, è disponibile  nelle concessionarie del marchio italiano a partire da questo mese di aprile ed è già stata al centro di un primo Porte Aperte tenutosi lo scorso week end.

La nuova serie speciale, prodotta in edizione limitata (saranno realizzate solo 5 mila unità in totale), è disponibile con un’offerta lancio davvero molto interessante che rende la vettura decisamente più vantaggiosa rispetto a quanto dica il suo prezzo di listino di 14.500 Euro (IPT e contributo PFU esclusi).

Sino a fine aprile, infatti, i clienti interessati potranno acquistare la nuova Fiat Panda Connected by Wind ad un prezzo promozionale di 11.450 Euro che diventeranno 9.950 Euro scegliendo il finanziamento Be-Smart (TAN 6,45% – TAEG 9,13%)  che, quindi, si rivela una soluzione particolarmente conveniente per chi è interessato all’acquisto di questa nuova versione della city car.

Il finanziamento Be-Smart prevede Anticipo Zero e 60 rate mensili da 156,50 Euro (spese incasso SEPA € 3,50/rata). Questa soluzione prevede, inoltre, un Valore Garantito Futuro pari alla rata finale di 3.672,15 Euro. L’importo totale del credito è di 10.466 Euro con inclusi servizio marchiatura (200,00 Euro), spese istruttoria (300,00 Euro) e bolli (16,00 Euro).

La nuova Fiat Panda Connected by Wind è disponibile con un’unica motorizzazione. I clienti interessati all’acquisto di questa nuova serie speciale, infatti, potranno optare esclusivamente per il motore 1.2 benzina da 69 CV che può contare sull’omologazione Euro 6d-Temp andando a garantire un consumo medio di 5,6 – 5,9 litri di benzina per ogni 100 chilometri percorsi nel ciclo combinato. Gli altri motori presenti nel listino della Panda non sono disponibili per questa particolare serie speciale.

La dotazione di serie della versione “Connected by Wind” della Fiat Panda si basa sulla dotazione della Panda Lounge, uno degli allestimenti più ricchi della gamma della city car di casa Fiat. Ad integrare, ulteriormente, la dotazione di serie troviamo i cerchi bicolore da 15 pollici, interni ed esterni specifici, la radio Uconnect con supporto Mobile, gli airbag laterali all’anteriore, le luci diurne a LED e i sovra-tappeti Mopar.

La nuova Fiat Panda in versione Connected by Wind sarà disponibile sul mercato italiano sino ad esaurimento scorte. Come detto in precedenza, infatti, la nuova serie speciale verrà realizzata in un totale di 5 mila esemplari (ricordiamo che la Panda, solo in Italia, supera ogni mese quota 10 mila unità vendute).

La promozione lancio illustrata in precedenza è valida, salvo proroghe, sino a fine aprile. Per ulteriori informazioni sulla nuova serie speciale della Panda, nata dalla partnership con l’operatore di telefonia Wind, il consiglio è di recarsi in concessionaria per scoprire tutti i dettagli sulla promozione relativa alla vettura ed all’offerta Wind abbinata. Collegandosi al sito ufficiale di Fiat, invece, sarà possibile richiedere direttamente online un preventivo relativo alla nuova versione della Panda.

Commenti Facebook: