Fastweb, i risultati del primo trimestre 2014

Un rafforzamento ulteriore nel mercato della banda larga italiana: così si possono riassumere i numeri relativi al primo trimestre del 2014 per Fastweb, grazie a 42mila nuovi clienti che portano la base a sfiorare ormai i due milioni (1.984.000). L’aumento annuale è stato del 7%.

Nuovo studio allarmistico sull'utilizzo di internet e dei social media
Nuovo studio allarmistico sull'utilizzo di internet e dei social media

Come testimoniano le numerose operazioni di cablatura che stanno riguardando molte città italiane (come Bologna o Catania, per citare solo le più recenti), Fastweb continua a investire nelle infrastrutture per creare una rete a banda larga competitiva e dalle eccellenti performance. Dall’inizio dell’anno l’operatore ha infatti investito 142 milioni di euro per estendere la fibra ottica a livello nazionale.

Un aumento, questo, del 12% rispetto all’anno scorso, e che pone questo genere di spesa al 36% del fatturato dell’azienda. Sono ormai 3,9 milioni le abitazioni e imprese in Italia che possono contare sulla rete di Fastweb con le tecnologie Ftth e Fttc, per velocità fino a 100 Mbit/s in donwload.
Confronta le offerte di Fastweb
Ad oggi, le città abilitate alla banda ultralarga di Fastweb sono le seguenti: Milano, Roma, Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Busto Arsizio, Catania, Como, Genova, Legnano, Livorno, Modena, Monza, Napoli, Reggio Emilia, Padova, Palermo, Pescara, Pisa, Torino, Varese, Venezia e Verona.

Il 70% dei cabinet previsto per fine 2014 è già stato installato, e i clienti già attivi sulla nuova tecnologia sono circa 80.000.

Commenti Facebook: