Fastweb: cauzione per evitare il commissariamento

Fastweb tenta di evitare il commissariamento proponendo al GIP (Giudice per le indagini preliminari) una cauzione per coprire gli eventuali profitti illeciti maturati durante l’operazione illegale.

Telecom Italia Sparkle non ha permesso a Telecom di approvare il bilancio che rimane appeso a un filo per le sorti del processo dove si vede Telecom Italia Sparkle e Fastweb coinvolti per illeciti.

Il commissariamento di Fastweb potrebbe far precipitare il titolo in Borsa che già ha risentito di una pensante flessione a Piazza Affari pari all’8,83%.

L’entità dell’eventuale cauzione non è stata resa nota, ma la cifra potrebbe attestarsi tra i 38 e i 40 milioni di Euro.

La Guardia di Finanza ha già sequestrato a Fastweb 38 milioni di Euro, corrispondente ai crediti Iva che i Pm di Roma ritengono illecitamente ottenuti attraverso il giro di false fatturazioni.

Il commissariamento sarà discusso davanti al Gip il prossimo 7 aprile.

tweb tenta di evitare il commissariamento proponendo al GIP (Giudice per le indagini preliminari) una cauzione per coprire gli eventuali profitti illeciti maturati durante l’operazione illegale.

Telecom Italia Sparkle non ha permesso a Telecom di approvare il bilancio che rimane appeso a un filo per le sorti del processo dove si vede Telecom Italia Sparkle e Fastweb coinvolti per illeciti.

Il commissariamento di Fastweb potrebbe far precipitare il titolo in Borsa che già ha risentito di una pensante flessione a Piazza Affari pari all’8,83%.

L’entità dell’eventuale cauzione non è stata resa nota, ma la cifra potrebbe attestarsi tra i 38 e i 40 milioni di Euro.

La Guardia di Finanza ha già sequestrato a Fastweb 38 milioni di Euro, corrispondente ai crediti Iva che i Pm di Roma ritengono illecitamente ottenuti attraverso il giro di false fatturazioni.

Il commissariamento sarà discusso davanti al Gip il prossimo 7 aprile.

Commenti Facebook: