Fastweb accusa Telecom: servono più investimenti per la rete

La qualità della rete di Telecom in rame continua a deperire secondo Carsten Schloter, amministratore delegato Fastweb, ha affermato inoltre che “per quanto riguarda l’ULL, il canone in Italia diventa sempre più costoso rispetto al contesto europeo e in totale controtendenza”.

Telecom secondo l’amministratore non ” investe sulla rete in rame”. “Fastweb riceve da Telecom Italia fino al 40% di KO sulle linee richieste, cioè di clienti che non riesce ad attivare anche a causa della scarsa qualità del rame.

I problemi della rete sono destinati a peggiorare ulteriormente per via della mancanza di investimenti. l’unico obiettivo di Telecom Italia pare essere quello della marginalità a breve termine e di trattenere i soldi in azienda.

Il rischio di questo processo è che in Italia si avrà una delle reti in rame più inefficienti, ma più costose. questo comporterà un effetto devastante sulla concorrenza e, d iconseguenza sul consumatore”

della rete di Telecom in rame continua a deperire secondo Carsten Schloter, amministratore delegato Fastweb, ha affermato inoltre che “per quanto riguarda l’ULL, il canone in Italia diventa sempre più costoso rispetto al contesto europeo e in totale controtendenza”.

Telecom secondo l’amministratore non ” investe sulla rete in rame”. “Fastweb riceve da Telecom Italia fino al 40% di KO sulle linee richieste, cioè di clienti che non riesce ad attivare anche a causa della scarsa qualità del rame.

I problemi della rete sono destinati a peggiorare ulteriormente per via della mancanza di investimenti. l’unico obiettivo di Telecom Italia pare essere quello della marginalità a breve termine e di trattenere i soldi in azienda.

Il rischio di questo processo è che in Italia si avrà una delle reti in rame più inefficienti, ma più costose. questo comporterà un effetto devastante sulla concorrenza e, d iconseguenza sul consumatore”

Commenti Facebook: