Fast Recharge Plus, Enel punta a tutto il territorio nazionale

Enel crede fermamente nella mobilità elettrica, e gli investimenti della società per dotare il territorio nazionale di infrastrutture adatte non conosce sosta. Ultima in ordine di tempo l’inaugurazione della colonnina Fast Recharge Plus a Pomezia, frutto dell’accordo con eni per la diffusione della mobilità elettrica anche al di fuori della città.

Enel-E-car
Dopo l'inaugurazione della Fast Recharge Plus a Pomezia, prosegue il piano per tutta Italia

L’accordo tra le due società prevede inoltre la realizzazione di altri 40 punti di ricarica in tutta Italia. Grazie alla Fast Recharge Plus, è possibile ricaricare in 20-30 minuti fino a tre veicoli contemporaneamente, sfruttando un’infrastruttura compatibile con tutte le auto elettriche che sono attualmente presenti sul meccanico.

Una sosta-caffè, in pratica, è l’auto è di nuovo pronta, anche se non ci si trova in città ma si intende percorrere una distanza più lunga. Come ha rimarcato l’ad di Enel Francesco Starace, «le E-car non vanno più considerate come astronavi e miglioreranno in maniera esponenziale di anno in anno, riducendo i costi e aumentando l’autonomia».
Scopri E-light »
Enel può contare allo stato attuale su 1.600 colonnine di ricarica tra pubbliche e private, installate in tutto il territorio nazionale, ma l’obiettivo è continuare a crescere. Grazie agli accordi con case automobilistiche, aziende e istituzioni, Enel è il primo promotore in Italia per quanto riguarda la diffusione del vettore elettrico per la mobilità di persone e di merci.

Commenti Facebook: