di

Fascicolo di sinistro: come averlo

Forse non tutti sanno che, in caso di incidente, il danneggiato ha un diritto preciso: può accedere ed estrarre copia degli atti contenuti nel Fascicolo dei sinistri in cui è stato coinvolto. Questo vale solo con riferimento ai dati riguardanti la persona che ne fa richiesta. In particolare, si accede a denunce e richieste di risarcimento, rapporto delle autorità intervenute sul luogo dell’incidente, dichiarazioni testimoniali sulle modalità del sinistro con esclusione dei riferimenti anagrafici dei testimoni. E ancora: perizie dei danni materiali, perizie medico-legali relative al danneggiato; preventivi e fatture riguardanti i veicoli e/o le cose danneggiate.

Fascicolo di sinistro: come averlo

Da quando si accede

Potete esercitare il diritto di accesso al Fascicolo di sinistro dal momento in cui ricevete comunicazione della somma offerta o dei motivi per i quali l’impresa non ritiene di fare l’offerta. Ci sono tempistiche da rispettare. In caso di mancata offerta o di mancata comunicazione del diniego dell’offerta potrete esercitare l’accesso decorsi 30 giorni dalla data di ricezione da parte dell’impresa della richiesta di risarcimento, se si tratta di danni a cose e se il Modulo blu di constatazione amichevole è stato sottoscritto dai conducenti dei veicoli.

I giorni salgono a 60 dalla data di ricezione della richiesta di risarcimento, se si tratta di danni a cose. E lievitano a 90 giorni dalla data di ricezione della richiesta di risarcimento, se il sinistro ha causato lesioni personali o il decesso. In ogni caso, potete esercitare il diritto di accesso decorsi 120 giorni dalla data di accadimento del sinistro. Il procedimento di accesso si conclude nel termine di 60 giorni, che decorrono che decorrono dalla data di ricezione da parte dell’impresa della richiesta di accesso.

Incidenti stradali: come fare

La richiesta di accesso deve essere inviata alla sede dell’Assicurazione. Oppure all’ufficio incaricato della liquidazione del sinistro, o al punto vendita presso il quale avete concluso il contratto o al quale quest’ultimo è stato assegnato. Ricordate: è necessario avere la prova della vostra richiesta; quindi, utilizzate una raccomandata con avviso di ricevimento, e non una lettera qualsiasi.

Nella richiesta di accesso, specificate i dati e le informazioni in modo da consentire all’impresa l’individuazione degli atti in cui siano eventualmente contenuti. Alla richiesta di accesso allegate copia di un vostro documento di identità e in caso di delega anche copia di un documento d’identità del delegato.

Come finisce

Anche le Assicurazioni hanno diversi obblighi. Entro 15 giorni dalla data di ricezione, l’impresa comunica l’irregolarità o incompletezza della richiesta di accesso, indicando gli elementi non corretti o mancanti. Oppure rifiuta o limita dell’accesso. In entrambi i casi, deve indicare i motivi per i quali l’accesso non può essere in tutto o in parte esercitato. Nella migliore delle ipotesi, accetta la richiesta di accesso con l’indicazione del responsabile, dell’ufficio dove poter effettuare l’accesso.

Confronta assicurazioni auto »

Commenti Facebook: