Fare benzina con energia pulita: ecco la stazione di servizio Hi Tech

A San Donato Milanese e a Roma, tra pochi anni, i consumatori avranno a disposizione una stazione di servizio davvero tecnologica e pulita. L’area sarà alimentata da energia rinnovabile e dotata di molteplici strumenti Hi Tech, ideati per agevolare tutte le operazioni svolte dal benzinaio, rendendo rapido e sicuro il rifornimento. La prima simulazione nell’aula Cave ha dimostrato il suo successo.

nuove stazioni di servizio hi tech a roma e milano
In arrivo stazioni di servizio tecnologiche che rivoluzioneranno i rifornimenti

Durante il 2013, tecnici dell’eni hanno percorso tutto lo Stivale per scoprire i principali problemi nelle stazioni di servizio convenzionali, come ad esempio la perdita di tempo in code per il rifornimento perché manca l’addetto alle pompe o il bancomat non funziona.

Tra pochi anni rifornirsi sarà molto più semplice, grazie alla stazione di servizio del futuro. L’area di rifornimento sarà alimentata da energia elettrica prodotta da fonti rinnovabile, attraverso una serie di pannelli fotovoltaici disposti sul tetto della struttura, collocati in modo esagonale per ottimizzare gli spazi.

Ma non solo fotovoltaico: ci sarà anche energia eolica, generata da palle che verranno installate nelle vicinanze dell’area di rifornimento, e i più tecnologici “tappetti” che assorbono l‘energia cinetica delle automobili e la trasformano in elettricità.

Gli arti del benzinaio verranno sostituiti da bracci robotici, che riempiranno il serbatoio senza che il cliente debba nemmeno scendere dalla macchina.

Per il pagamento, ci sarà un’app per smartphone collegata alla carta di credito, effettuando il passaggio di denaro senza l’uso di contanti o il bancomat.

Infine, la stazione di servizio riconoscerà lo smartphone leggendo la targa dell’auto, e il sistema informerà il cliente sulla posizione della pompa di benzina libera più adatta alla sua tipologia di vettura.

Commenti Facebook: