Facebook cresce, ma non convince tutti

In un mercato globale che non riesce a riprendersi dagli effetti di una crisi economica e finanziaria molto pesante negli ultimi anni, ci sono però delle eccezioni molto interessanti: Facebook, ad esempio, è una di quelle aziende che ha registrato una crescita esponenziale proprio nel periodo più pesante della recessione, e continua nella sua ascesa.

Il social network più popolato della rete si appresta ad accrescere il proprio team: secondo alcune indiscrezioni circolate online il gruppo potrebbe arrivare a sfiorare i 10 mila dipendenti nel giro di sei anni, con un cambio di sede in un edificio più grande.

Non tutti gli analisti sono d’accordo con la mossa di Facebook e alcuni pensano che la società non abbia una strategia efficace per il lungo termine. Secondo alcune notizie rivelate da Reuters pare che alcuni dipendenti e investitori della rete sociale di Zuckerberg siano intenzionati a vendere una parte delle azioni.

Facebook

L’enorme crescita della società sarebbe andata oltre il reale valore del gruppo e proprio per questo motivo alcuni dipendenti avrebbero pensato di vendere le proprie azioni, senza trovare però degli acquirenti. I risultati ottenuti dopo sei anni dalla sua nascita, seppur buoni, non convincono appieno gli investitori e la concorrenza si sta facendo sempre più pressante.

C’è chi parla addirittura di una nuova bolla speculativa, che potrebbe scoppiare prima di quanto si immagini. Vedremo se sarà veramente cosi.

Commenti Facebook: