F2i compra i parchi solari italiani di E.ON

E.ON ha comunicato di aver ceduto le sue attività solari in Italia al fondo italiano per le infrastrutture F2i SFR. Il 70% circa della capacità installata nel fotovoltaico della società si trova in Sardegna. L’operazione è stata effettuata con l’acquisto da parte di F2i del 100% di E.ON Climate and Renewables Italia Solar.

Solare
Gli impianti si trovano per la maggior parte in Sardegna e sono stati costruiti tra il 2010 e il 2013

In totale gli impianti fotovoltaici di E.ON erano sette, per una capacità installata pari a 49 megawatt. Ora gli impianti confluiranno in HFV spa, aggiungendosi ad altre attività raggiungendo un totale di 150 megawatt di capacità installata grazie agli impianti in Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia, Lazio ed Emilia Romagna.

Tre mesi fa il Secondo Fondo F2i aveva già acquistato il 70% della quota azionaria detenuta da Edison in Edens, terzo operatore italiano nel settore eolico grazie ai suoi 600 MW di capacità installata.
Scopri E.ON LuceClick
I 7 parchi fotovoltaici, situati in aree ad alta irradiazione, forniscono energia elettrica pulita e flussi di cassa stabili; sono stati costruiti tra il 2010 e il 2013. Non è stato reso noto il prezzo d’acquisto.

L’obiettivo di F2i è diventare uno dei punti di riferimento del mercato, attirando anche gli operatori minori. Secondo l’ad Renato Ravanelli, «questa operazione rappresenta un ulteriore tassello della strategia di F2i volta ad operare in settori caratterizzati da un’elevata frammentazione societaria e finalizzata a favorire, mediante una gestione attiva del portafoglio, la nascita di soggetti di scala maggiore e quindi più efficienti e profittevoli».

Commenti Facebook: