Esselunga consegna a casa non disponibile: alternative per la spesa a domicilio

In questo periodo si è registrata una forte crescita delle richieste per quanto riguarda la spesa a domicilio, in particolare nelle regioni del Nord Italia, maggiormente colpite dall’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus. Esselunga, una delle principali catene di supermercati dell’Italia settentrionale e da tempo leader della spesa a domicilio, sta gestendo un’elevatissima quantità di ordini e i tempi di attesa potrebbero molto lunghi. Ecco quali sono le migliori alternative a Esselunga nel caso in cui la consegna a casa non sia disponibile. 

Ecco come ordinare la spesa online se Esselunga non è disponibile

Esselunga, una delle aziende leader nel settore della vendita di prodotti alimentari in Italia (in particolare in Nord Italia), a causa dell’emergenza sanitaria sta registrando un numero elevatissimo di ordini online che, come chiarisce anche il sito ufficiale, risultano “di molto superiori alla media”. Da tempo, infatti, Esselunga ha avviato la possibilità di sfruttare la consegna della spesa a domicilio per i suoi clienti ma mai aveva registrato un numero così elevato di richieste.

I tempi di attesa per ricevere la spesa a casa potrebbero, quindi, essere molto lunghi. In alcuni casi, le consegne in breve tempo potrebbero non essere disponibili rendendo molto difficile organizzare la spesa per gli utenti. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare. In queste giornate complicate, infatti, è importante organizzare la spesa nei minimi dettagli visto l’obbligo di restare a casa (salvo uscite giustificate) e le lunghe file che si possono creare per l’ingresso nei supermercati.

Cosa fare, quindi, se la spesa online con Esselunga non dovesse essere disponibile? Fortunatamente, le alternative per la spesa a domicilio sono diverse e possono offrire agli utenti diverse opzioni per acquistare i ben di prima necessità direttamente da casa. Per fare la spesa online è, quindi, necessario valutare con molta attenzione tutte le soluzioni a propria disposizione e verificare quale dei tanti servizi online attivi oggi permette di ricevere, in tempi brevi, i prodotti acquistati.

Per ordinare online la spesa, sfruttando anche la consegna a domicilio, basta avere a disposizione una connessione Internet casa e un dispositivo per accedere al web (va bene sia un PC che uno smartphone).  In linea di massima, il funzionamento dei servizi che offrono la consegna a domicilio della spesa acquistata online è molto semplice e segue una struttura tipica di tante categorie di e-commerce:

  • dopo aver individuato il servizio che si desidera utilizzare, sarà necessario verificare se le consegne al proprio domicilio sono supportate; in questi casi, per effettuare tale verifica, è solitamente richiesto l’inserimento del CAP
  • successivamente, sarà necessario registrarsi al servizio, inserendo con attenzione tutti i dati per semplificare la consegna della spesa
  • completati tutti i passaggi preliminari, si passerà alla fase di acquisto vera e propria; i servizi di spesa online funzionano come dei veri propri e-commerce con i prodotti disponibili che sono suddivisi per categorie e con la possibilità di aggiungerli al carrello virtuale
  • una scelti i prodotti da acquistare, basterà procedere all’acquisto selezionando il metodo di pagamento desiderato, l’indirizzo di consegna e la data disponibile per effettuare la spedizione della spesa a domicilio

Vediamo, quindi, quali sono le migliori alternative ad Esselunga per la spesa online:

Alternative per la spesa online

Tra le principali alternative per effettuare la spesa online troviamo “Al tuo servizio” di Conad, un servizio online che consente di ordinare la spesa direttamente da casa. L’utente può scegliere poi se ricevere quanto ordinato direttamente a domicilio o passare a ritirarlo presso il negozio Conad scelto. Per sfruttare questo servizio basta accedere al sito ufficiale altuoservizio.conad.it, completare la registrazione, verificare (inserendo il CAP) la disponibilità del servizio nell’area in cui si risiede e passare poi alla fase di ordinazione.

Per fare la spesa online con Al tuo servizio di Conad è sufficiente navigare il sito, scegliere i prodotti di cui si ha bisogno ed aggiungerli al carrello. La procedura di acquisto è standard e semplificata al massimo, permettendo agli utenti di poter ordinare in breve tempo la spesa online direttamente a casa senza alcun sostanziale problema.

Un’altra ottima alternativa per la spesa a domicilio viene proposta da Carrefour, tramite il suo sito ufficiale o l’applicazione per dispositivi mobili. La nota catena di supermercati propone un sistema molto semplice per effettuare la spesa online anche se per accedere al sito è necessario fare una fila “digitale”. Per evitare il sovraffollamento, infatti, Carrefour ha creato un sistema che limita gli accesso allo store online. L’utente dovrà attendere qualche minuto prima di poter accedere al portale nel caso in cui vi siano molti utenti già collegati.

Anche in questo caso, la spesa online presenta due opzioni. Gli utenti possono scegliere se ricevere quanto ordinato direttamente al proprio domicilio oppure se effettuare il ritiro in negozio in un orario stabilito in fase di conclusione dell’ordine. In entrambi i casi, è necessario, come prima cosa, inserire il CAP per verificare la disponibilità del servizio e procedere con la registrazione (nel caso non si abbia un account Carrefour).

Successivamente, si potrà avviare la spesa online seguendo le modalità disponibili sul sito. Lo store digitale di Carrefour è suddiviso in categorie ed offre una vasta gamma di prodotti da aggiungere al carrello, in modo del tutto simile a quanto avviene con gli altri store digitali per la spesa online. Terminata la fase di scelta dei prodotti si passerà al pagamento ed alla scelta delle modalità e dei tempi di consegna in base alla disponibilità.

Anche Coop, con il sito easycoop.com e con l’omonima applicazione per dispositivi mobili, consente di effettuare la spesa online con la possibilità di ricevere quanto acquistato direttamente a casa. Come al solito, è necessario verificare la disponibilità del servizio inserendo il CAP, completare la registrazione al sito ed indicare le modalità di consegna. Dopo aver scelto i prodotti da acquistare, sarà possibile effettuare il pagamento e scegliere, in base alla disponibilità, l’orario in cui si desidera ricevere i prodotti.

Tra le alternative da considerare per la spesa online, segnaliamo anche CosìComodo (il sito ufficiale è cosicomodo.it). Questo servizio, a differenza di quelli indicati in precedenza, raggruppa diverse aziende diffuse a livello regionale e permette di fare la spesa online e poi procedere con il ritiro al supermercato scelto. L’utente può effettuare la spesa scegliendo tra sei catene di supermercati differenti la soluzione più adatta alle proprie esigenze. CosìComodo offre una vasta copertura del territorio nazionale grazie ai vari marchi che supportano il servizio.

Per fare la spesa online c’è anche Amazon Pantry, il servizio online accessibile direttamente da Amazon.it. Una volta effettuato l’accesso al popolare e-commerce basterà digitare “Amazon Pantry” nella barra di ricerca per accedere immediatamente alla sezione dedicata alla spesa online. I prodotti sono suddivisi per categorie e l’utente può selezionare cosa acquistare in modo molto semplice, seguendo le stesse modalità di acquisto che normalmente sono disponibili su Amazon.

Amazon Pantry presenta, normalmente, un costo di 4,99 Euro per la spedizione dei prodotti ma scegliendo di acquistare i prodotti in offerta tale costo verrà azzerato. Da notare, inoltre, che superando i 90 Euro di prodotti acquistati si riceverà uno sconto di 5 Euro. Il servizio di Amazon Pantry è disponibile in tutta Italia, con consegne effettuate tramite corriere. Chiaramente, tra i prodotti disponibili non sono presenti prodotti freschi e prodotti da frigo/congelatore.

Per l’acquisto di prodotti freschi e la spesa online (ma solo in alcune zone del Paese) c’è Prime Now che, di solito, consente di ricevere quanto ordinato direttamente in giornata. In questo momento, gli orari di consegna disponibili sono limitati e potrebbe essere necessario attendere un po’ di tempo prima di ricevere quanto ordinato. In ogni caso, per effettuare ordini su Amazon Pantry e Prime Now è possibile utilizzare il proprio account Amazon e gli strumenti di pagamento ad esso collegati.

Le alternative per la spesa “a distanza”

Se i servizi online devono fare i conti con il sovraffollamento, tornano in primo piano le tradizionali botteghe di beni di prima necessità che spesso funzionano a gestione familiare e con le quali è possibile intrattenere un rapporto diretto. Chi ha un negozio di alimentari, frutta e altri prodotti di prima necessità sotto casa potrà contattare direttamente la struttura e richiedere l’invio della spesa a casa, in totale sicurezza.

Oramai queste botteghe si sono attrezzate e offrono, in tantissimi casi, la possibilità di ordinare da casa con una telefonata o anche un messaggio su WhatsApp. Senza dover uscire, è possibile fare la spesa e pagare direttamente al momento della consegna, massimizzando il livello di sicurezza ed evitando possibili contagi.

Si tratta di un’alternativa concreta, da tenere in forte considerazione soprattutto se si vive in centri abitati piccoli o medi in cui le botteghe di questo tipo hanno un ruolo di primo piano e possono rappresentare delle ottime alternative ai più grandi supermercati che, in questo momento, sono in difficoltà nella gestione degli ordini da casa tramite le più moderne procedure online.

Commenti Facebook: