Esami di maturità 2014: attenzione alle bufale online

Con l’avvicinarsi degli esami di maturità 2014 si moltiplicano, online, le anticipazioni su quelli che potrebbero essere gli argomenti toccati dalle tracce ministeriali. Una consuetudine che si è ripetuta anche quest’anno, rendendo Internet una miniera di indiscrezioni che, quasi sempre, si traducono in clamorose bufale.

Tempo di esami e... di bufale online: attenzione alle facili trappole
Tempo di esami e... di bufale online: attenzione alle facili trappole

Difficile d’altronde smentire i timori diffusi da parte degli studenti. Secondo quanto afferma una ricerca svolta dal portale Skuola.net, ad esempio, il 29% di coloro i quali si stanno avvicinando a conseguire l’ambito diploma è convinto che le tracce d’esame circolino sul web prima dell’inizio della prova, mentre il 23% è addirittura convinto di avere il telefono sotto controllo da parte della Polizia. Il 15% degli studenti intervistati ha invece dichiarato di pensare che i professori abbiano dei particolari rilevatori di smartphone.

Scopri offerte Internet mobile

In ogni caso, e nonostante i rischi, il 25% degli studenti precisa di voler tenere il telefono in tasca, ovviamente acceso, e ovviamente connesso a Internet mobile. Il tutto, nonostante il 90% degli studenti sia ben conscio del pericolo di esclusione dalla prova, e conseguente naufragio del proprio esame di diploma.

Di qui un consiglio, il più sensato che si possa fornire in questi casi, da parte della Polizia di Stato: guai a cadere in tentazione di facili illusioni e, soprattutto, di coloro i quali promettono di fornire le tracce ministeriali in cambio di un pagamento.

Commenti Facebook: