Erogazione mutui 2015: più richieste e tassi più bassi

Qual'è il momento giusto per acquistare casa? Questo probabilmente, perché sull'erogazione mutui 2015, più richieste e tassi più bassi stanno risollevando il mercato immobiliare. Le famiglie italiane hanno più fiducia nel futuro e nel rapporto con le banche, che dal canto loro, riducono lo spread (almeno riguardo ai mutui non superiori al 50% rispetto al valore dell'immobile). Ecco le ultime novità

Erogazione mutui 2015: più richieste e tassi più bassi
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Il 2015 è il momento perfetto per acquistare casa, perché grazie all’incontro tra domanda delle famiglie e offerta della banche, ottenere prestiti è più semplice. Sull’erogazione mutui 2015, più richieste e tassi più bassi d’interesse invogliano gli italiani a rivolgersi agli istituti di credito per un finanziamento a condizioni agevolate, specialmente quanto si opta per la surroga nel mutuo. Ecco come funziona.

I primi 8 mesi del 2015 hanno segnato la differenza rispetto allo scorso anno, con un erogazione di mutui aumentata dell’86,1%. Le famiglie e le giovani coppie alle prese con l’acquisto della prima casa sembrano più fiduciose, mentre le banche, dopo la caduta dei tassi sui titoli di stato, hanno iniziato a riconsiderare i mutui come prodotti idonei ad aumentare i propri volumi di guadagno. Uno degli strumenti a disposizione delle famiglie per risparmiare, è invece la surroga nel mutuo. Di cosa si tratta?

Erogazione mutui 2015: cos’è e come sfruttare la surroga

Perché per l’erogazione mutui 2015 più richieste e tassi più bassi stanno risollevando il mercato immobiliare? La possibilità per il mutuatario di lasciare la vecchia banca e rivolgersi ad altro istituto a condizioni più vantaggiose, da una parte aumenta la concorrenza tra le banche, e dall’altra diventa occasione per i  consumatori di risparmiare sull’acquisto dell’immobile. Gli istituti bancari invece, riducendo le spread (il margine lordo guadagnato sul finanziamento), incrementano le possibilità di acquisire nuovi clienti.
Trova mutui vantaggiosi »

Secondo l’Abi, Associazione Bancaria Italiana, il 2015 ha visto un boom di surroghe e spread meno cari rispetto allo scorso anno. Oggi è infatti possibile sottoscrivere un mutuo a 20 anni di 140.000 Euro pagando un TAN fisso annuale pari al 2,2%. Gli istituti bancari applicano oggi uno spread sul fisso dell’1,3% in media (nel 2014 la media si attestava attorno al 2%) e hanno deciso di ridurre in sintesi i propri margini di guadagno per avvicinarsi alle esigenze economiche delle famiglie. Quanto è possibile risparmiare oggi sui prestiti? A quanto pare le condizioni migliori vengono applicate sui mutui che non superano il 50% del valore dell’immobile, mentre su quelli che si spingono oltre l’80% lo spread sarà superiore.

Nonostante le condizioni vantaggiose per l’acquisto di una casa, il 2015 rimane l’anno della deflazione. La ricchezza non cresce ancora in modo sano ed equilibrato perché la fascia di popolazione con redditi medio-bassi è ancora prevalente. Tuttavia, chi è riuscito a risparmiare e a mettere da parte del denaro per un immobile, può sfruttare quest’anno i tassi d’interesse agevolati, oppure pensare alla surroga nel mutuo come soluzione per pagare casa a condizioni migliori, scegliendo i finanziamenti online più economici.

Per confrontare le offerte prestiti è possibile utilizzare il motore di ricerca gratuito di SosTariffe.it.
Confronta prestiti »