Entro giugno Mediobanca uscirà da Telecom

Avverrà entro il prossimo giugno l’uscita di Mediobanca da Telecom: a dichiararlo l’amministratore delegato dell’istituto, Albergo Nagel. La quota attualmente in possesso di Mediobanca, in trasparenza, è dell’1,6% tramite la holding Telco. L’occasione dell’annuncio nella conference call per l’annuncio dei conti di Piazzetta Cuccia.

Mediobanca
Secondo l'ad il processo autorizzativo in corso potrebbe chiudersi a cavallo tra il terzo e il quarto trimestre in corso

Secondo quanto dichiarato da Nagel, «Ci aspettiamo di essere in condizione di vendere la partecipazione in Telecom da qua a giugno». L’operazione rientra nella scissione di Telco dopo l’uscita di Telefonica, che ha lasciato Generali col 4% e Intesa Sanpaolo e Mediobanca l’1,6%, oltre al 14,8% della stessa Telefonica, prima azionista di Telecom Italia.

Il progetto di break up era stato approvato lo scorso luglio ma è subordinato all’approvazione delle autorità sudamericane, e cioè del Cade (Autorità antitrust brasiliana), dell’Anatel (Autorità regolamentare brasiliana), della Cndc (Autorità antitrust argentina).
Scopri Internet Pack
Come ha sottolineato Nagel, «Riteniamo che il processo autorizzativo in corso possa chiudersi a cavallo tra il terzo e il quarto trimestre in corso».

Continuano quindi gli avvicendamenti nella governance di Telecom Italia, in vista di appuntamenti importanti come quello con Metroweb sulla fibra ottica e il futuro di TIM Brasil, la controllata brasiliana per la quale le nozze con Oi, secondo quanto dichiarato dall’ad Marco Patuano, non sono all’ordine del giorno.

Commenti Facebook: