Ennio Doris continua a puntare sui mutui

Proseguendo una strategia partita già nei mesi scorsi, Ennio Doris, fondatore e presidente di Mediolanum, vuole continuare a offrire mutui e mutui ristrutturazione a tassi molto vantaggiosi per aiutare il Paese e l’intera economia italiana a ripartire.

Mutui
Per il fondatore di Banca Mediolanum la chiave per ripartire passa dalla casa

In un’intervista concessa a Milano Finanza, Doris ha fatto notare come nei mutui ristrutturazione, che Banca Mediolanum al momento offre al 2,25% di spread, l’istituto in realtà perda, perché per un conto deposito vengono pagati interessi tra il 2,5% e il 3,3%. L’obiettivo è ad ampio raggio: far sì che gli italiani possano ricominciare a costruire e dare una scossa benefica al sistema. I mutui Mediolanum stanno procedendo pertanto a gonfie vele, ed Ennio Doris ha dichiarato di voler continuare con un ritmo a due cifre.
Confronta offerte conto deposito Mediolanum
Malgrado spesso si percepisca una diversa situazione, le banche stanno continuando a prestare denaro: lo scorso anno, ha ricordato Doris, gli istituti di credito hanno raccolto 1.700 miliardi a fronte di 1.850 erogati. Mediolanum, dal canto suo, per quanto riguarda i mutui può contare su margini più che sufficienti perché non lavora con le imprese, il segmento che assorbe più liquidità. Già in passato il gruppo si era distinto per iniziative unilaterali verso i propri clienti, come il taglio delle rate dei mutui casa, i rimborsi per quanti erano rimasti coinvolti nel crac Lehman Brothers, gli aiuti a fondo perduto erogati sui territori colpiti da calamità naturale.

Commenti Facebook: