Città rinnovabili: Tirano in testa al 100%

Un esempio di innovazione energetica e ambientale: ecco il riconoscimento appena ottenuto dal Comune di Tirano (SO), grazie ai risultati che emergono da una recente indagine condotta da Legambiente.

Comuni Rinnovabili 2012”, lo studio che ha premiato ben 23 comuni ritenuti appunto “100% rinnovabili”, è stato realizzato con il contributo di Sorgenia e GSE, illustrando lo stato attuale delle città italiane in materia di energia verde.

Confronta offerta Sorgenia

Secondo il rapporto, la maggior parte dei comuni esemplari per la sua produzione di energia rinnovabile si trova in provincia di Bolzano (Badia, Brunico, Dobbiaco, Glorenza, Vipiteno, tra altri), qualche altra località in Trento e il Valle D’Aosta, e infine Tirano come unico rappresentante della Lombardia.

Questi comuni sono stati ritenuti 100% rinnovabili nell’ambito dell’energia pulita dato che i fabbisogni elettrici e termici dei propri cittadini vengono coperti totalmente (anzi, superati) da diversi sistemi elettrici provenienti da fonti di energia rinnovabili e impianti a biomasse allacciati a reti di teleriscaldamento.

In questa maniera, è stata premiata l’abilità nello sviluppare la combinazione più efficace tra i diversi metodi per la produzione di energia verde, e non soltanto la quantità di kWh prodotti. Difatti, la prospettiva più conveniente per i comuni è quella di valorizzare le risorse rinnovabili già presenti nel territorio.

Riguardo il riconoscimento ottenuto da Tirano, il sindaco Pietro Del Simone ha commentato che «È un risultato che ci onora molto perché fa fede ad una politica di tutela, conservazione e valorizzazione del nostro ambiente. L’obiettivo del lavoro che si sta facendo a 360 gradi è quello della qualità della vita e del benessere del cittadino».

«La biomassa sta facendo scuola e, nel caso della nostra città, ha contribuito a migliorare la qualità dell’aria – continua Del Simone – Gli indicatori del Pm10 sono stati ultimamente al di sotto delle soglia di attenzione, anche se il traffico cittadino continua a pesare. Essere paragonati a città dell’Alto Adige ci inorgoglisce molto».

«Non dimentichiamo che la nostra città è entrata nella comunità pilota del progetto “Ruerener” -spiega il sindaco-, iniziativa transfrontaliera ideata con l’obiettivo di sviluppare un network tra le piccole comunità rurali che intendono diventare “carbon neutral” a livello locale. La promozione dell’immagine di città alpina va, dunque, di pari passo con le azioni intraprese sul campo. Che Tirano sia città rinnovabile 100% è una componente che aiuta, peraltro, la promozione della città anche dal punto di vista turistico e che la rende maggiormente competitiva».

Commenti Facebook: