Energia oceanica, nuovo piano d’azione Europeo

L’obiettivo del nuovo piano d’azione della Commissione Europea prevede facilitare lo sviluppo del settore dell’energia oceanica rinnovabile. Il piano è stato presentato in questi giorni dai commissari europei Maria Damanaki e Günther Oettinger e si basa fondamentalmente sulla creazione di un Forum sull’energia oceanica, in grado di raggruppare gli interessati con lo scopo di promuovere la cooperazione e rafforzare le loro capacità.

Dal 23 giugno in programma la Settimana europea dell'energia sostenibile
Dal 23 giugno in programma la Settimana europea dell'energia sostenibile

L’Unione Europea punta adesso allo sviluppo dell’emergente settore dell’energia blu, ovvero la produzione di energia elettrica pulita a partire dalla oceanica.

Per energia oceanica si intendono tutte le tecnologie per la raccolta delle energie verde provenienti dai mari e dagli oceani, ad eccezione dell’energia eolica offshore. Lo sfruttamento di questa nuova fonte di energia rinnovabile in Europa contribuirà alla  decarbonizzazione dell’economia dell’Unione tramite una fonte energetica sicura e affidabile.

Al riguardo la Commissaria europea per gli Affari marittimi e la pesca, Maria Damanaki, ha dichiarato: “Come sottolineato nella nostra strategia per la crescita blu, i mari e gli oceani dispongono del potenziale per creare un’ingente crescita economica e i posti di lavoro così necessari in questo momento. Aiutando il settore dell’energia oceanica a raggiungere il suo pieno sviluppo potremo sfruttare questo potenziale grazie all’innovazione, garantendo nel contempo all’Europa un’energia pulita e rinnovabile.”

D’altronde il Commissario europeo responsabile per l’Energia Günther Oettinger, ha manifestato che: “L’energia oceanica possiede un potenziale considerevole per aumentare la sicurezza di approvvigionamento. La comunicazione intende contribuire a promuovere l’innovazione tecnologica e a conseguire e andare oltre gli obiettivi della strategia Europa 2020. Lo sviluppo di un’ampia gamma di fonti di energie rinnovabili, fra cui l’energia oceanica, facilita inoltre la loro integrazione nel sistema energetico europeo.”

Benefici dell’energia oceanica

In effetti, lo sfruttamento dell’energia oceanica servirà a facilitare la conversione dell’Unione Europea verso un’economia a bassa emissione di carbonio e a migliorare la sicurezza energetica, diminuendo la sua dipendenza dai combustibili fossili.

Inoltre, l’energia blu contribuirebbe a bilanciare la produzione di energia proveniente da altre fonti rinnovabili, fondamentalmente eolica e solare, per assicurare un approvvigionamento globale costante della rete con energie rinnovabili.

Infine, lo sviluppo dell’energia oceanica prevede la creazione di nuovi posti di lavoro qualificati, soprattutto nelle zone costiere del continente, frequentemente caratterizzate da alti tassi di disoccupazione come nel caso del Sud Italia.

Scopri le tariffe energia verde

Commenti Facebook: