Energia Eolica: presentata “Libellula”, la mini pala da Renzo Piano

Dopo una spesa da parte dello Stato di milioni di euro nell’installazione di enormi impianti eolici, dall’impatto negativo con il paesaggio e l’ambiente, adesso l‘energia eolica punta agli impianti di piccole dimensioni: il mini-eolico. In questo modo, Enel Green Power ha appena annunciato il prototipo di un’innovativa mini pala eolica, progettata dal più celebre architetto italiano dei nostri tempi: Renzo Piano.

Con un’altezza di 20 metri e un peso di solo 60 kg, è stata presentata “Libellula”, una turbina da 55 kW a generazione continuata di elettricità molto efficiente e più sensibile; si tratta di un generatore capace di sfruttare venti di 2 metri/secondo, i quali non sono sufficienti per far muovere le pale eoliche convenzionali. Secondo le parole dallo stesso Renzo Piano:

“Disegnare il prototipo non è stato facile perché doveva essere un elemento di un sistema diverso da quelli giganteschi del passato, basati sul grande impianto. Serviva invece fosse riferito ad un sistema in grado di catturare il vento in modo diffuso. L’asse della turbina è orizzontale e l’altezza della torre è di circa 20 metri, mentre il diametro della pale non supera i 16 metri e pesa 60 kg”.

Questa mini pala eolica punta ad essere adottata al di là dei confini dell’Italia, inizialmente dai mercati che vantano un’importante tradizione nel settore dell’energia eolica a dimensioni ridotte, quali gli Stati Uniti, Francia, Spagna e Grecia.

Oltre al rilevante incremento nella sua sensibilità e conseguente efficienza nella trasformazione dei venti in energia elettrica, quest’opera cerca un’integrazione più armoniosa con il territorio, riducendo l‘impatto ambientale a livello paesaggistico dell’eolico.

Dopo il recente annuncio su un nuovo kit fotovoltaico, Enel Green Power continua incrementando la sua offerta nel settore delle energie rinnovabili. Confrontate tutte le tariffe energia verde di Enel sul nostro sito.

Commenti Facebook: