Energia eolica, nel 2013 crollo della nuova potenza installata

Secondo quanto affermano gli ultimi dati pubblicati dall’Ewea, la European Wind Energy Association, nel corso del 2013 la nuova potenza eolica installata in Italia sarebbe calata di oltre il 65%, chiudendo un esercizio particolarmente deludente per il settore.

Enel Green Power compie altro grande investimento nell'eolico sudamericano
Enel Green Power compie altro grande investimento nell'eolico sudamericano

L’Ewea precisa in proposito come nell’Europa a 28 Stati la potenza installata nel 2013 sarebbe stata pari a 11.159 MW, 8 punti percentuali in meno rispetto al 2012. Complessivamente e cumulativamente, nella stessa macro area la forza eolica installata è pari a 11.289 MW, pari all’8 per cento di tutta la domanda di energia.

Oltre all’Italia, cali particolarmente rilevanti nella nuova potenza eolica installata sono stati riscontrati in Spagna (- 84%) e, in misura inferiore, in Francia (- 24%). Di contro, Germania e Regno Unito hanno fatto la parte del leone, assorbendo quasi la metà di tutte le nuove installazioni avvenute nell’anno appena concluso.

Confronta le offerte energetiche »

Stando a quanto dichiarato da Justin Wilkes, deputy CEO dell’Ewea, le installazioni di energia eolica in Europa nel 2013 avrebbero subito l’impatto negativo del mercato, delle leggi e dell’incertezza politica, diffuse su tutto il continente.

Per tale motivo è necessario che, al fine di garantire il maggior efficientamento nella produzione e nel consumo di energia elettrica, gli Stati fissino importanti e ambiziosi obiettivi per il 2030.

Commenti Facebook: