Energia elettrica e gas, aumenti di circa 150 euro in bollette causa il freddo

Il costo dell’energia elettrica e il gas sono aumentati, e addirittura il consumo è cresciuto moltissimo causa il freddo siberiano che ha colpito gli italiani in queste ultime settimane. Le conseguenze si vedranno nelle prossime bollette, e le stime parlano di circa 150 euro in più.

Confronta Offerta Mercato Libero

Così lo afferma l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, spiegando che dal prossimo trimestre probabilmente ci sarà un aumento in bolletta luce pari a 19 euro, ai quali vanno aggiunti in media altri 135 euro dovuti all’elevato consumo di gas di questi giorni.

Aumenta il prezzo dell’energia elettrica

Queste stime sono conseguenze dei dati pubblicati nel rapporto del GME – Gestore Mercati Energetici, il quale “conferma che nella settimana di freddo intenso, dal 6 al 12 febbraio, si è verificato il prevedibile fenomeno speculativo sulla borsa dell’elettricità. Infatti, il prezzo dell’elettricità è aumentato del 33,8%, segnando un massimo storico per la borsa elettrica italiana”.

Secondo Federconsumatori e Adusbef, “Ciò è avvenuto perché, diversamente da quanto ci si aspettava, non è intervenuta alcuna sospensione della contrattazione del prezzo, nonostante fosse indiscutibilmente doverosa, poiché l’Italia aveva una produzione di molto superiore alla domanda, come dimostra l’esportazione di energia elettrica verso la Francia.

Gli effetti di questa speculazione, – continuano le associazioni –, che gli italiani pagheranno sulla bolletta dell’elettricità, si aggiunge al balzello imposto per risarcire le imprese elettriche invitate dal Governo ad utilizzare le più costose centrali ad olio combustibile invece di quelle che bruciano metano”.

In conclusione, dal prossimo trimestre i consumatori vedranno un aumento nella bolletta di energia elettrica di 19 euro, come conseguenze dell’effetto combinato dei fattori sopramenzionati.

Aumenta il prezzo e il consumo del gas

Ma non solo si pagheranno 19 euro in più di energia elettrica. I consumatori, che già dovranno sborsare 135 euro extra per il maggiore consumo di gas dovuto al freddo gelido, purtroppo, dovranno anche subire l’aumento delle tariffe del gas derivante dalla dichiarata emergenza europea, che ha fatto salire il costo del metano sul mercato internazionale.

Federconsumatori e Adusbef stimano un aggravio complessivo di circa il 15% della spesa.

Infine, le associazioni hanno richiesto all’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) e all’Antitrust di avviare un’indagine per sanzionare le aziende che “hanno alterato le logiche del mercato”.

 

Commenti Facebook: