Energia elettrica a partire da un micro turbina nel lago di Londa

Inizieranno a breve i lavori per l’installazione di una turbina capace di produrre energia elettrica a partire dal movimento delle acque del lago di Londa, in Provincia di Firenze. Si tratta di un impianto micro-hydro sulle sponde del lago, che avrà un costo di circa 450mila euro e sarà in grado di generare 55mila a 65 mila euro l’anno per i primi 15 anni a partire dalla produzione di energia.

energia pulita, nuova turbina al lago di londa
Al lago di Londa un micro turbina produrrà energia elettrica pulita

Una micro turbina per la produzione di energia elettrica verrà installata nel lago di Londa (FI). L’impianto costerà circa 450mila euro e sarà cofinanziato con fondi dell’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve, della Provincia di Firenze e del Parco delle Foreste Casentinesi.

La turbina sarà in grado di sfruttare il salto idraulico del lago di 13 metri per produrre energia e immetterla in rete, in corrispondenza della diga esistente nel tratto del Torrente Rincine che attraversa il Capoluogo.

L’impianto avrà una portata massima di 800 lt/sec ed una potenza elettrica 70 kW. E’ previsto un introito da energia elettrica tra i 55mila e 65mila euro all’anno per i primi 15 anni, evitando l’emissione in atmosfera di circa 180mila kg annui di CO2.

L’energia elettrica generata a partire dall’impianto sarà venduta ad Enel e consentirà un risparmio importante per il comune di Londa. Secondo le stime, la produzione annuale dell’impianto sarà in grado di assicurare il fabbisogno annuo dell’illuminazione pubblica di tutto il Comune.

L’inizio dell’opera è previsto per quest’anno, in concomitanza con i lavori di drenaggio e ripulitura del lago, e sarebbe inaugurato nel 2015. Si prevede una gestione piuttosto economica per la turbina, la quale verrà eseguita direttamente dagli operai comunali.

Siamo molto soddisfatti per la realizzazione dell’opera – hanno dichiarato il Sindaco Aleandro Murras e il Vicesindaco Luigi Tacconi – perché sfruttando la forza “pulita” dell’acqua si produrrà energia elettrica evitando l’emissione di una grande quantità di CO2 ed anche perché, grazie a questa realizzazione, il nostro comune avrà, per i primi 15 anni, un “vitalizio” di oltre 50.000 euro molto necessario in questi tempi di tagli a realizzare opere di manutenzione del paese. Ringraziamo tutti gli Enti per i contributi concessi per la realizzazione dell’opera”.

 

 

Commenti Facebook: