Energia dallo zucchero, la batteria ecologica che arriva dall’America

Entro tre anni sarà possibile acquistare delle batterie completamente ecologiche e biodegradabili che funzionano… con lo zucchero. La sostanza dolce potrebbe infatti essere utilizzata commercialmente per realizzare batterie ricaricabili molto più economiche rispetto a quelle tradizionali, e con ottime prestazioni energetiche.

In America si lavora per commercializzare batterie allo zucchero
In America si lavora per commercializzare batterie allo zucchero

Il merito di questa ennesima innovazione energetica proviene da un team di ricercatori della University of Virginia, i risultati dei cui studi sono stati pubblicati sull’ultimo numero del Nature Communications, attraendo ampi interessi tra gli operatori impegnati nel tentativo di commercializzare nel breve termine delle soluzioni ecologiche per distribuzione energia elettrica ai privati cittadini.

Secondo quanto affermano gli studiosi che hanno condotto le ricerche e le prime positive sperimentazioni, le nuove batterie allo zucchero potrebbero evitare che ogni anno centinaia di migliaia di tonnellate di pile scariche ed esauste finiscano nella discarica, minacciando l’ambiente e – di conseguenza – anche la salute dell’uomo.

Scopri le migliori offerte Energia »

Le batterie allo zucchero sono infatti più sicure rispetto alle celle a combustibile a idrogeno o a metano (alternative eco-energetiche in fase di sviluppo), poiché lo zucchero non è né infiammabile né soggetto a esplosioni. Inoltre, le sostanze zuccherine utilizzate nei prototipi hanno dimostrato di poter garantire una maggiore densità di immagazzinamento di energia, e possono altresì essere oggetto di facile ricarica, semplicemente aggiungendo dello zucchero.

Commenti Facebook: