Elettrodomestici energivori: costi e consumi degli apparecchi più usati

Il consumo degli elettrodomestici è senza dubbio una voce che influisce notevolmente nelle bollette dell’energia elettrica e durante la stagione estiva i consumi, se non si prestano le dovute attenzioni, potrebbero alzarsi di parecchio a causa dell’utilizzo di impianti di condizionamento e raffreddamento. Risparmiare è comunque possibile grazie ad un’attenzione maggiore verso la riduzione degli sprechi e un miglior utilizzo dei consumi di energia elettrica. 

elettrodomestici energivori
Quali sono gli elettrodomestici che consumano davvero di più?

Il condizionatore: tra i più energivori 

Tra gli elettrodomestici infatti gli split dell’aria condizionata rappresentano quelli che consumano maggiormente l’energia elettrica in particolare se non utilizzati con le dovute attenzioni. Utilizzando ad esempio la funzionalità di deumidificazione anziché quella di raffreddamento si possono ridurre i consumi fino al 30% ottenendo gli stessi risultati.

Risparmia utilizzando meglio la lavatrice 

Un altro elettrodomestico molto energivoro è la lavatrice che però è essenziale soprattutto in estate quando il ricambio di vestiti è molto intenso. Nel caso della lavatrice da rispettare sono le indicazioni “tradizionali” che permettono di sfruttare la meglio le potenzialità di questi elettrodomestici di ultima generazione ossia la manutenzione mediante appositi prodotti, la pulizia del filtro e del cassettino per i detersivi nonché l’utilizzo di programmi con lavaggio a freddo o a basse temperature, indicativamente fino a 40°. Per risparmiare fino al 45% di energia nei lavaggi delle lavastoviglie si può invece approfittare della bella stagione per far asciugare le stoviglie con lo sportello aperto, non utilizzando quindi la funzionalità di asciugatura.

Frigorifero: attenzione alla classe energetica 

Un altro elettrodomestico considerato energivoro è il frigorifero che per ovvi motivi deve rimanere acceso tutto il giorno. In questo caso ottimizzare i consumi è possibile solo attraverso l’investimento iniziale su di un prodotto adatto alle proprie esigenze e di alta qualità. Acquistare un frigorifero di classe energetica maggiore, infatti, può portare ad un risparmio cospicuo nel lungo periodo che permetter di recuperare questo investimento iniziale.

Come risparmiare sulla bolletta: alcune attenzioni 

risparmio con le tariffe energia elettricaNonostante siano molti e di essenziale importanza gli elettrodomestici che sono unanimemente considerati energivori il loro ruolo nella bolletta energia elettrica è ridotto anche se comunque importante e si aggira complessivamente attorno al 10% dell’importo totale.

Per risparmiare veramente quindi sono essenziali degli investimenti alla base ossia attraverso l’acquisto di elettrodomestici di classe energetica elevata in grado di ottimizzare il consumo di energia e non diminuire le prestazioni. Un altro investimento essenziale è quello relativo alle lampadine a basso consumo, funzionali in tutte le stagioni e ottime per ridurre i consumi.

Una volta esaminati i consumi e momenti della giornata in cui sono più utilizzati gli elettrodomestici anche scegliere una tariffa adeguata alle proprie abitudini può permettere di risparmiare notevoli cifre. All’interno del comparatore gratuito di SosTariffe.it è possibile trovare le migliore offerte per forniture di energia elettrica attivabili e su misura per le proprie necessità.

Clicca sul bottone verde per scegliere la tariffa più adatta ai propri consumi.

Confronta e scegli la tariffa luce più adatta

Commenti Facebook: