Intervista ai fondatori di Ehiweb: provider Adsl

Provider Adsl, , telefonia Voip, servizi hosting, housing, server dedicati, fax e sms: tutto questo è Ehiweb, una realtà giovane e dinamica, nata nel 2004. SosTariffe incontra i fondatori e chiede loro di descrivere la loro azienda.

Alberto Mazzetti: “Quando è nata Ehiweb e come si è sviluppata in questi anni?

Luigi De Luca: “Ehiweb nasce nel 2004 come e-commerce, subito dopo la costituzione della nostra prima società, Ehinet srl. Inizialmente è stato un progetto che ha avuto un’evoluzione costante perché proveniva da una situazione di semplice rivendita di servizi forniti da terzi.
In particolar modo abbiamo esordito con i domini e gli hosting e poi abbiamo allargato il nostro campo d’azione. Nel 2004 fondiamo l’e-commerce con la sua prima versione grafica, colori dominanti erano l’arancione e il blu, che poi ha avuto un restyling nel 2008. In questi 4 anni, 6 se attualizziamo al 2010, abbiamo introdotto gradualmente dei nuovi metodi di acquisto, dei nuovi prodotti e abbiamo cercato di fornire tutto ciò che è legato a internet. Ci stiamo proponendo nelle nuove campagne marketing, che abbiamo iniziato nell’ultimo trimestre 2009, ci stiamo proponendo come “Il tuo prossimo provider!”.
Ci rivolgiamo proprio così al nostro pubblico perché siamo convinti di poter essere il fornitore unico, quello che ti dà il dominio, l’adsl, l’hosting, l’housing, il server il VoIP, gli SMS e, insomma, tutto quello che passa attraverso internet, siamo in grado di fornirlo direttamente.”

Alberto Mazzetti: “Quali servizi offre Ehiweb ai privati?

Luigi De Luca: “Inizialmente avevamo intenzione di rivolgerci prevalentemente alle aziende, l’area business. Poi ci siamo resi conto che la richiesta da parte di privati diventava incalzante, non era assolutamente trascurabile, per cui i nostri servizi sono diventati alla portata di tutti, certo per alcuni servizi abbiamo dei profili aziendali, ma fondamentalmente siamo accessibili a chiunque. La nostra proposta commerciale che in questo momento può interessare ai privati prevede l’adsl, anche NO Telecom, il VoIP, il pacchetto con adsl e telefonia VoIP, gli sms, il fax su mail sia in entrata che in uscita, i domini, gli hosting, gli housing, i server, i server virtuali, server da gioco, tutto ciò che è legato a internet siamo in grado di fornirlo, sia al privato che alle aziende.”

Alberto Mazzetti: “Perché un utente dovrebbe sottoscrivere un’offerta adsl Ehiweb, cosa vi differenzia dai grandi provider?

Luigi De Luca: “Questa è una bella domanda. Be’… l’assistenza. Per noi è una cosa fondamentale. Quando abbiamo pensato di mettere su una nostra rete adsl, che è stato sicuramente da un punto di vista economico e strategico l’impegno più importante in questi anni, è stato proporci come ci siamo sempre proposti nei confronti del pubblico, cioè con quel valore aggiunto legato in maniera indissolubile al nostro customer care e la nostra assistenza. Abbiamo fatto delle scelte molto precise dal punto di vista anche etico dell’azienda, nel senso che abbiamo scelto di non avere i telefonisti che stanno sei mesi, magari danno informazioni sbagliate, non sono soddisfatti del proprio lavoro e poi vanno via. Noi abbiamo preferito impiegare del personale, formarlo, specializzarlo, farlo sentire sicuro del suo posto di lavoro e contento di essere a lavorare con noi. E questo poi è anche quello che s trasmette alle persone che interagiscono con il customer care, quindi non potendo fare una battaglia con le grandi multinazionali che hanno pacchi di soldi da investire sulla televisione, sui giornali per promuovere dei nomi che conosciamo già tutti. Sarebbe stato una battaglia persa per noi, perché non abbiamo quel tipo di struttura economica e finanziaria che ci permette gli articoli da battaglia. A cosa pensiamo? Pensiamo dov’è che quelle multinazionali hanno le loro più grandi pecche e assolutamente… anche io e lui siamo… ex clienti di queste grandi aziende, quindi sappiamo che i loro servizi di assistenza, spesso sono anche il loro punto debole”

Gilberto Di Maccio: “Poi aggiungo anche una cosa, abbiamo puntato moltissimo su internet sull’indicizzazione e il posizionamento”.

Luigi De Luca: ” Quindi chi cerca un’adsl in una particolare zona d’Italia, grande città o piccola città è costretto a vedere Ehiweb tra i primi risultati.

Alberto Mazzetti: “Ehiweb offre servizi Adsl e telefonia Voip: è necessario utilizzare il computer o un telefono Voip per effettuare le chiamate o basta il telefono di casa? Come funziona questa tecnologia?

Gilberto Di Maccio: “Per telefonare tramite internet non c’è assolutamente bisogno di un computer fisso, c’è bisogno solamente di un router che ha la possibilità di trasmettere con un protocollo sip e fare telefonia Voip. Il Voip è semplicemente un canale in più su un canale digitale, noi abbiamo una banda ottimizzata affinché questo sia possibile, affinché la telefonia sia uguale (se non addirittura migliore con la telefonia HD) rispetto alla telefonia tradizionale. Il futuro sicuramente sarà completamente dati e tutto passerà da lì. Noi, grazie a dei modem particolari, che ci aiutano anche a ottimizzare la banda, quindi tutto il traffico che è all’interno della casa viene gestito dal Router Fritz della AVM, che sono i nostri partner tedeschi. Non sono i soliti macchinini cinesi che arrivano da altre parti.
Figuriamoci, avere 5 anni di assistenza e garanzia su un prodotto, cosa che in Cina dopo 6 mesi devi prenderlo e buttarlo anche perché dovresti mandarlo dove l’hai acquistato, da dove proviene il prodotto. Quindi grazie alla telefonia Voip puoi andare ad abbattere i costi di canone e ottimizzare anche i costi verso la telefonia fissa. Pensate che telefonare su un telefono fisso è pari a 1 centesimo o poco di più.”

Alberto Mazzetti: “E bisogna utilizzare un telefono Voip?

Gilberto Di Maccio: “Assolutamente no, basta collegare al nostro router un telefono tradizionale con il jack classico e prendere la cornetta, digitare il numero e telefonare e ricevere e telefonare con un numero fisso, senza avere il pc acceso.”

Alberto Mazzetti: “Conviene di più acquistare un abbonamento solo Adsl o Adsl + telefono?

Gilberto Di Maccio: “Guarda è perfettamente indifferente, perché la nostra adsl è già ottimizzata per fare voip, l’unica differenza è se vuoi acquistare o noleggiare il modem Fritz che noi diamo. Il modem Fritz è consigliato per far telefonia appunto perché ottimizza la qualità della voce. Se invece uno vuole fare solo traffico dati, scaricare tramite internet, navigare e altro può prendere qualsiasi modem e l’adsl va perfettamente.”

Alberto Mazzetti: “Insieme all’abbonamento Adsl fornite il modem Fritz: quali vantaggi offre rispetto ad altri dispositivi?

Gilberto Di Maccio: “Il modem Fritz rispetto ad altri dispositivi ottimizza la banda all’interno della casa per non far si che il peer to peer la navigazione su internet, guardare i video su youtube. Ovviamente la voce deve avere una priorità maggiore rispetto a un peer to peer, quindi affinchè uno deve lavorare e telefonare la voce deve essere trasmessa con una qualità alta. Altri router questo non lo fanno i pacchetti dati vengono messi in rete in modo indefinito e quindi si possono creare rallentamenti su youtube, la voce non si sente bene, il voip si dice a quel punto che non funzione, ma non è vero, perché è l’hardware che si ha in casa non è adatto a questa tecnologia. O forse è obsoleto oppure non è stata studiata in maniera corretta come hanno fatto i tedeschi con il Fritz.”

Luigi De Luca: “Abbiamo stretto una partnership molto forte con AVM. Loro sono tedeschi, hanno la loro impostazione da un punto di vista imprenditoriale, stiamo parlando di una multinazionale con 500 dipendenti.”

Gilberto Di Maccio: Hanno il 68% del mercato tedesco e milioni di fatturato.

Luigi De Luca: “Però ci hanno apprezzato da subito, hanno creduto in noi immediatamente quando eravamo praticamente agli esordi e questo rapporto negli anni è cresciuto, abbiamo partecipato insieme a eventi fiere, abbiamo fatto dei workshop, abbiamo aperto il Fritzshop.it, che è lo shop ufficiale per l’Italia dove vengono venduti soltanto i prodotti della linea Fritz! di AVM e siamo sicuri che anche a loro è piaciuto il nostro modo di lavorare. Spesso ci dicono che non sembriamo italiani, siamo insoliti, perché siamo rapidi, siamo veloci, ma soprattutto perché alla fine mettiamo passione in quello che facciamo, ci piace e ovviamente parliamo di un prodotto che ci ha convinto per le sue caratteristiche”

Gilberto Di Maccio: E’ tecnologicamente superiore rispetto ad altri prodotti. Costa di più, ma poi la qualità viene ripagata nel tempo.

Luigi De Luca: ” Assolutamente, così come il discorso che facciamo sull’adsl, non stiamo lesinando sulla qualità: un buon servizio ha bisogno di un buon hardware.”

Alberto Mazzetti: “Cos’è la banda minima garantita e quali sono i vantaggi per chi naviga?

Gilberto Di Maccio: “La cosa importante della banda minima garantita, che molti operatori spesso non dichiarano, è nel capire che internet è fatta da vari punti da attraversare per arrivare dove si vuole arrivare. Ci sono varie interconnessioni e bisogna avere BMG per garantire l’arrivo ad un certo punto con una certa velocità (in genere è sempre superiore). E’ un parametro fondamentale per raggiungere il proprio obiettivo, per esempio telefonare o navigare su internet tranquillamente. Ad esempio se questa è 32k, non si riesce ad ottenere una telefonata di buona qualità che in genere non va a buon fine o si sente malissimo.”

Alberto Mazzetti: “Come funziona la portabilità Adsl e quanto tempo trascorre per passare dal proprio provider a Ehiweb?

Gilberto Di Maccio: “La portabilità ADSL è molto semplice. Basta richiedere al proprio operatore il codice migrazione di 18 cifre. A quel punto basta dare a noi quel codice verificando l’effettiva copertura dell’adsl (in genere dove c’è già un’adsl, copriamo anche noi) e passano solitamente 30 giorni dal momento della richiesta perché l’operatore attuale ha 20 giorni per rispondere alla nostra richiesta, se entro 20 giorni non risponde procediamo alla fase 2, cioè migrare l’adsl, cioè richiedere al gestore della rete una sottoscrittura della linea affinché questo venga attuato. 10 giorni dopo la linea viene migrata senza nessuna disconnessione. L’unica disconnessione reale è quella della rete che in genere viene fatta di notte e l’azienda o persona non risente assolutamente di alcun danno. Purtroppo questa delibera non viene attuata perfettamente da altri operatori, infatti si migra da un operatore x a y a volte ci mettono del tempo per riconfigurare la rete ma è solo una loro inottemperanza sulla delibera.”

Luigi De Luca: ” Effettivamente le modalità di migrazione possono essere diverse

Gilberto Di Maccio: Ad esempio se migrate da telecom verso noi ci impiegate solo ed esclusivamente 10 giorni lavorativi

Luigi De Luca: ” Dipende dagli operatori, da come questi poi attuano questa delibera

Gilberto Di Maccio: Se ci rispondono entro i 20 giorni prima anche un giorno dopo

Luigi De Luca: ” La certezza è che si può fare. Cambiare operatore è possibile”

Gilberto Di Maccio: Passare ad Ehiweb è facile

Alberto Mazzetti: “Che cos’è Be Sms e come funziona?

Gilberto Di Maccio: “Besms inizialmente era una piattaforma web per inviare sms massivi. Abbiamo proposto inizialmente a tutti i pr di Bologna anche perché io di Bologna ho lavorato nell’ambito e abbiamo visto che ha preso molto piede: siamo partiti da 10.000 per arrivare oggi a 10 milioni di sms al mese.
Cosa dà la possibilità? Invio a gruppi massivi quindi, con un semplice click vengono mandati messaggi a tutti quanti. Poi sono state aggiunte funzionalità in più come poter inviare sms via mail oppure profilare i propri utenti, potersi integrare con il proprio gestionale in maniera semplice e dinamica.
Per il programmatore è facile tramite le API, in gergo, sono delle interfacce per integrarsi e adesso da pochissimi giorni abbiamo lanciato una nuova applicazione per iPhone che permette di inviare sms nel mondo e con altissima qualità ovvero con ricevuta di ritorno integrata senza più costo aggiuntivo (perché sappiamo tutti che la ricevuta di ritorno è un plus che l’operatore in genere fa pagare 15 cent) e invece con € 9,90 cents, in base al pacchetto acquistato, anche inviare un sms in Messico, in Burundi, o dove uno vuole con una tariffa a € 9,90 cents. Con un operatore classico inviare un sms appunto in Burundi costa appunto un euro con noi costa € 9,90 cents”.

Dicevamo l’applicazione per iPhone ha riscosso subito un bel successo ed è stata scaricata tantissimo e insomma ovviamente è alla sua prima versione e stiamo già pensando come evolverla.

C’è stato un fortissimo tam tam su internet. Abbiamo raggiunto più di 2000 pagine web.

“Tantissimi risultati su Google come ricerca. Adesso c’è un comunicato stampa esclusivamente dedicato all’applicazione per iPhone e iPod touch anche..
Insomma abbiamo costruito questa piattaforma per il cliente finale, ma anche per il rivenditore che può quindi acquistare gli sms da noi e a sua volta rivenderli utilizzando propri prezzi, personalizzando la piattaforma con i propri colori e il proprio brand, e quindi non creare alcun collegamento tra il suo cliente finale e noi come fornitori.”

Sono più di 200 che rivendono il nostro prodotto senza appunto avere nessuna connessione con noi.

sl, , telefonia Voip, servizi hosting, housing, server dedicati, fax e sms: tutto questo è Ehiweb, una realtà giovane e dinamica, nata nel 2004. SosTariffe incontra i fondatori e chiede loro di descrivere la loro azienda.

Alberto Mazzetti: “Quando è nata Ehiweb e come si è sviluppata in questi anni?

Luigi De Luca: “Ehiweb nasce nel 2004 come e-commerce, subito dopo la costituzione della nostra prima società, Ehinet srl. Inizialmente è stato un progetto che ha avuto un’evoluzione costante perché proveniva da una situazione di semplice rivendita di servizi forniti da terzi.
In particolar modo abbiamo esordito con i domini e gli hosting e poi abbiamo allargato il nostro campo d’azione. Nel 2004 fondiamo l’e-commerce con la sua prima versione grafica, colori dominanti erano l’arancione e il blu, che poi ha avuto un restyling nel 2008. In questi 4 anni, 6 se attualizziamo al 2010, abbiamo introdotto gradualmente dei nuovi metodi di acquisto, dei nuovi prodotti e abbiamo cercato di fornire tutto ciò che è legato a internet. Ci stiamo proponendo nelle nuove campagne marketing, che abbiamo iniziato nell’ultimo trimestre 2009, ci stiamo proponendo come “Il tuo prossimo provider!”.
Ci rivolgiamo proprio così al nostro pubblico perché siamo convinti di poter essere il fornitore unico, quello che ti dà il dominio, l’adsl, l’hosting, l’housing, il server il VoIP, gli SMS e, insomma, tutto quello che passa attraverso internet, siamo in grado di fornirlo direttamente.”

Alberto Mazzetti: “Quali servizi offre Ehiweb ai privati?

Luigi De Luca: “Inizialmente avevamo intenzione di rivolgerci prevalentemente alle aziende, l’area business. Poi ci siamo resi conto che la richiesta da parte di privati diventava incalzante, non era assolutamente trascurabile, per cui i nostri servizi sono diventati alla portata di tutti, certo per alcuni servizi abbiamo dei profili aziendali, ma fondamentalmente siamo accessibili a chiunque. La nostra proposta commerciale che in questo momento può interessare ai privati prevede l’adsl, anche NO Telecom, il VoIP, il pacchetto con adsl e telefonia VoIP, gli sms, il fax su mail sia in entrata che in uscita, i domini, gli hosting, gli housing, i server, i server virtuali, server da gioco, tutto ciò che è legato a internet siamo in grado di fornirlo, sia al privato che alle aziende.”

Alberto Mazzetti: “Perché un utente dovrebbe sottoscrivere un’offerta adsl Ehiweb, cosa vi differenzia dai grandi provider?

Luigi De Luca: “Questa è una bella domanda. Be’… l’assistenza. Per noi è una cosa fondamentale. Quando abbiamo pensato di mettere su una nostra rete adsl, che è stato sicuramente da un punto di vista economico e strategico l’impegno più importante in questi anni, è stato proporci come ci siamo sempre proposti nei confronti del pubblico, cioè con quel valore aggiunto legato in maniera indissolubile al nostro customer care e la nostra assistenza. Abbiamo fatto delle scelte molto precise dal punto di vista anche etico dell’azienda, nel senso che abbiamo scelto di non avere i telefonisti che stanno sei mesi, magari danno informazioni sbagliate, non sono soddisfatti del proprio lavoro e poi vanno via. Noi abbiamo preferito impiegare del personale, formarlo, specializzarlo, farlo sentire sicuro del suo posto di lavoro e contento di essere a lavorare con noi. E questo poi è anche quello che s trasmette alle persone che interagiscono con il customer care, quindi non potendo fare una battaglia con le grandi multinazionali che hanno pacchi di soldi da investire sulla televisione, sui giornali per promuovere dei nomi che conosciamo già tutti. Sarebbe stato una battaglia persa per noi, perché non abbiamo quel tipo di struttura economica e finanziaria che ci permette gli articoli da battaglia. A cosa pensiamo? Pensiamo dov’è che quelle multinazionali hanno le loro più grandi pecche e assolutamente… anche io e lui siamo… ex clienti di queste grandi aziende, quindi sappiamo che i loro servizi di assistenza, spesso sono anche il loro punto debole”

Gilberto Di Maccio: “Poi aggiungo anche una cosa, abbiamo puntato moltissimo su internet sull’indicizzazione e il posizionamento”.

Luigi De Luca: ” Quindi chi cerca un’adsl in una particolare zona d’Italia, grande città o piccola città è costretto a vedere Ehiweb tra i primi risultati.

Alberto Mazzetti: “Ehiweb offre servizi Adsl e telefonia Voip: è necessario utilizzare il computer o un telefono Voip per effettuare le chiamate o basta il telefono di casa? Come funziona questa tecnologia?

Gilberto Di Maccio: “Per telefonare tramite internet non c’è assolutamente bisogno di un computer fisso, c’è bisogno solamente di un router che ha la possibilità di trasmettere con un protocollo sip e fare telefonia Voip. Il Voip è semplicemente un canale in più su un canale digitale, noi abbiamo una banda ottimizzata affinché questo sia possibile, affinché la telefonia sia uguale (se non addirittura migliore con la telefonia HD) rispetto alla telefonia tradizionale. Il futuro sicuramente sarà completamente dati e tutto passerà da lì. Noi, grazie a dei modem particolari, che ci aiutano anche a ottimizzare la banda, quindi tutto il traffico che è all’interno della casa viene gestito dal Router Fritz della AVM, che sono i nostri partner tedeschi. Non sono i soliti macchinini cinesi che arrivano da altre parti.
Figuriamoci, avere 5 anni di assistenza e garanzia su un prodotto, cosa che in Cina dopo 6 mesi devi prenderlo e buttarlo anche perché dovresti mandarlo dove l’hai acquistato, da dove proviene il prodotto. Quindi grazie alla telefonia Voip puoi andare ad abbattere i costi di canone e ottimizzare anche i costi verso la telefonia fissa. Pensate che telefonare su un telefono fisso è pari a 1 centesimo o poco di più.”

Alberto Mazzetti: “E bisogna utilizzare un telefono Voip?

Gilberto Di Maccio: “Assolutamente no, basta collegare al nostro router un telefono tradizionale con il jack classico e prendere la cornetta, digitare il numero e telefonare e ricevere e telefonare con un numero fisso, senza avere il pc acceso.”

Alberto Mazzetti: “Conviene di più acquistare un abbonamento solo Adsl o Adsl + telefono?

Gilberto Di Maccio: “Guarda è perfettamente indifferente, perché la nostra adsl è già ottimizzata per fare voip, l’unica differenza è se vuoi acquistare o noleggiare il modem Fritz che noi diamo. Il modem Fritz è consigliato per far telefonia appunto perché ottimizza la qualità della voce. Se invece uno vuole fare solo traffico dati, scaricare tramite internet, navigare e altro può prendere qualsiasi modem e l’adsl va perfettamente.”

Alberto Mazzetti: “Insieme all’abbonamento Adsl fornite il modem Fritz: quali vantaggi offre rispetto ad altri dispositivi?

Gilberto Di Maccio: “Il modem Fritz rispetto ad altri dispositivi ottimizza la banda all’interno della casa per non far si che il peer to peer la navigazione su internet, guardare i video su youtube. Ovviamente la voce deve avere una priorità maggiore rispetto a un peer to peer, quindi affinchè uno deve lavorare e telefonare la voce deve essere trasmessa con una qualità alta. Altri router questo non lo fanno i pacchetti dati vengono messi in rete in modo indefinito e quindi si possono creare rallentamenti su youtube, la voce non si sente bene, il voip si dice a quel punto che non funzione, ma non è vero, perché è l’hardware che si ha in casa non è adatto a questa tecnologia. O forse è obsoleto oppure non è stata studiata in maniera corretta come hanno fatto i tedeschi con il Fritz.”

Luigi De Luca: “Abbiamo stretto una partnership molto forte con AVM. Loro sono tedeschi, hanno la loro impostazione da un punto di vista imprenditoriale, stiamo parlando di una multinazionale con 500 dipendenti.”

Gilberto Di Maccio: Hanno il 68% del mercato tedesco e milioni di fatturato.

Luigi De Luca: “Però ci hanno apprezzato da subito, hanno creduto in noi immediatamente quando eravamo praticamente agli esordi e questo rapporto negli anni è cresciuto, abbiamo partecipato insieme a eventi fiere, abbiamo fatto dei workshop, abbiamo aperto il Fritzshop.it, che è lo shop ufficiale per l’Italia dove vengono venduti soltanto i prodotti della linea Fritz! di AVM e siamo sicuri che anche a loro è piaciuto il nostro modo di lavorare. Spesso ci dicono che non sembriamo italiani, siamo insoliti, perché siamo rapidi, siamo veloci, ma soprattutto perché alla fine mettiamo passione in quello che facciamo, ci piace e ovviamente parliamo di un prodotto che ci ha convinto per le sue caratteristiche”

Gilberto Di Maccio: E’ tecnologicamente superiore rispetto ad altri prodotti. Costa di più, ma poi la qualità viene ripagata nel tempo.

Luigi De Luca: ” Assolutamente, così come il discorso che facciamo sull’adsl, non stiamo lesinando sulla qualità: un buon servizio ha bisogno di un buon hardware.”

Alberto Mazzetti: “Cos’è la banda minima garantita e quali sono i vantaggi per chi naviga?

Gilberto Di Maccio: “La cosa importante della banda minima garantita, che molti operatori spesso non dichiarano, è nel capire che internet è fatta da vari punti da attraversare per arrivare dove si vuole arrivare. Ci sono varie interconnessioni e bisogna avere BMG per garantire l’arrivo ad un certo punto con una certa velocità (in genere è sempre superiore). E’ un parametro fondamentale per raggiungere il proprio obiettivo, per esempio telefonare o navigare su internet tranquillamente. Ad esempio se questa è 32k, non si riesce ad ottenere una telefonata di buona qualità che in genere non va a buon fine o si sente malissimo.”

Alberto Mazzetti: “Come funziona la portabilità Adsl e quanto tempo trascorre per passare dal proprio provider a Ehiweb?

Gilberto Di Maccio: “La portabilità ADSL è molto semplice. Basta richiedere al proprio operatore il codice migrazione di 18 cifre. A quel punto basta dare a noi quel codice verificando l’effettiva copertura dell’adsl (in genere dove c’è già un’adsl, copriamo anche noi) e passano solitamente 30 giorni dal momento della richiesta perché l’operatore attuale ha 20 giorni per rispondere alla nostra richiesta, se entro 20 giorni non risponde procediamo alla fase 2, cioè migrare l’adsl, cioè richiedere al gestore della rete una sottoscrittura della linea affinché questo venga attuato. 10 giorni dopo la linea viene migrata senza nessuna disconnessione. L’unica disconnessione reale è quella della rete che in genere viene fatta di notte e l’azienda o persona non risente assolutamente di alcun danno. Purtroppo questa delibera non viene attuata perfettamente da altri operatori, infatti si migra da un operatore x a y a volte ci mettono del tempo per riconfigurare la rete ma è solo una loro inottemperanza sulla delibera.”

Luigi De Luca: ” Effettivamente le modalità di migrazione possono essere diverse

Gilberto Di Maccio: Ad esempio se migrate da telecom verso noi ci impiegate solo ed esclusivamente 10 giorni lavorativi

Luigi De Luca: ” Dipende dagli operatori, da come questi poi attuano questa delibera

Gilberto Di Maccio: Se ci rispondono entro i 20 giorni prima anche un giorno dopo

Luigi De Luca: ” La certezza è che si può fare. Cambiare operatore è possibile”

Gilberto Di Maccio: Passare ad Ehiweb è facile

Alberto Mazzetti: “Che cos’è Be Sms e come funziona?

Gilberto Di Maccio: “Besms inizialmente era una piattaforma web per inviare sms massivi. Abbiamo proposto inizialmente a tutti i pr di Bologna anche perché io di Bologna ho lavorato nell’ambito e abbiamo visto che ha preso molto piede: siamo partiti da 10.000 per arrivare oggi a 10 milioni di sms al mese.
Cosa dà la possibilità? Invio a gruppi massivi quindi, con un semplice click vengono mandati messaggi a tutti quanti. Poi sono state aggiunte funzionalità in più come poter inviare sms via mail oppure profilare i propri utenti, potersi integrare con il proprio gestionale in maniera semplice e dinamica.
Per il programmatore è facile tramite le API, in gergo, sono delle interfacce per integrarsi e adesso da pochissimi giorni abbiamo lanciato una nuova applicazione per iPhone che permette di inviare sms nel mondo e con altissima qualità ovvero con ricevuta di ritorno integrata senza più costo aggiuntivo (perché sappiamo tutti che la ricevuta di ritorno è un plus che l’operatore in genere fa pagare 15 cent) e invece con € 9,90 cents, in base al pacchetto acquistato, anche inviare un sms in Messico, in Burundi, o dove uno vuole con una tariffa a € 9,90 cents. Con un operatore classico inviare un sms appunto in Burundi costa appunto un euro con noi costa € 9,90 cents”.

Dicevamo l’applicazione per iPhone ha riscosso subito un bel successo ed è stata scaricata tantissimo e insomma ovviamente è alla sua prima versione e stiamo già pensando come evolverla.

C’è stato un fortissimo tam tam su internet. Abbiamo raggiunto più di 2000 pagine web.

“Tantissimi risultati su Google come ricerca. Adesso c’è un comunicato stampa esclusivamente dedicato all’applicazione per iPhone e iPod touch anche..
Insomma abbiamo costruito questa piattaforma per il cliente finale, ma anche per il rivenditore che può quindi acquistare gli sms da noi e a sua volta rivenderli utilizzando propri prezzi, personalizzando la piattaforma con i propri colori e il proprio brand, e quindi non creare alcun collegamento tra il suo cliente finale e noi come fornitori.”

Sono più di 200 che rivendono il nostro prodotto senza appunto avere nessuna connessione con noi.

Commenti Facebook: