Efficienza energetica: come fanno le grandi aziende a risparmiare energia?

Non è detto che implementare una buona politica nella gestione delle risorse elettriche e nel risparmio energetico in un’azienda significhi per forza ristrutturare drasticamente gli edifici o rimpiazzare tutti gli impianti di produzione di energia per altri più moderni ed efficienti; a volte, bastano dei piccoli gesti per generare un risparmio energetico notevole.

A dimostrarlo sono alcuni colossi americani come Hewlett-Packard, Con-way, Adobe e la catena Fairmont Hotels, che hanno ridotto in maniera consistente i costi energetici attraverso semplici gesti quali la diminuzione dei livelli di funzionamento degli impianti o perfino spegnendo gli interruttori non necessari. Queste azioni che sembrano piuttosto dei consigli della nonna anziché provvedimenti aziendali, hanno consentito un risparmio energetico e ritorno di investimenti pari a 7 milioni di dollari. Questi ottimi risultati sono stati raggiunti attraverso tre principi basilari dell’efficienza energetica:

* ottimizzazione dell’utilizzo dei dispositivi;

* rispetto delle norme di massima potenza;

* interruzione del funzionamento dei dispositivi quando non servono.

Il caso Con-way

Con-way, una famosa compagnia di servizi logistici e di trasporto merci, per abbassare i costi di funzionamento dell’azienda e migliorare gli incassi, ha ben pensato di ridurre la velocità massima della propria flotta. In questo modo, ha dimostrato che passando da 65 a 62 miglia/orari era possibile ottenere una diminuzione del 4% del carburante. Randy Mullett, vicepresidente della compagnia, ha illustrato che “Una velocità minore avrebbe consentito un ulteriore risparmio di carburante, ma 62 m/h è la velocità giusta per il consumo ottimale di benzina e il punto di incontro con la qualità dei servizi e la velocità media del traffico in strada”.

Un ulteriore accorgimento preso da Con-way è stato quello di programmare lo spegnimento dei motori in rimpiazzo dell’accensione al minimo; difatti, lasciare il motore accesso in un camion consuma circa tre quarti di un gallone di benzina in un’ora. Con-way ha riprogrammato lo spegnimento automatico dei motori anticipandolo da 5 a 3 minuti. Attraverso questo piccolo gesto, e dato che la flotta dell’azienda risale a 8.800 veicoli, si prevede un risparmio di 55.000 galloni di carburante all’anno.

Le soluzioni Hewlett-Packard

Hewlett-Packard, una compagnia che da molto tempo è impegnata nella riduzione dell’impatto ambientale, ha appoggiato la diffusione di alcune tecniche che consentono il risparmio energetico ai propri clienti. Ad esempio, attraverso la reimpostazione delle stampanti Energy Star al funzionamento “energy saving”, migliorando l’efficienza energetica dei dispositivi.

Inoltre, un altro gesto che si è rivelato di notevole utilità è stato predefinire le impostazioni di stampa nella modalità “fronte-retro”. In questo modo, gli utenti hanno cominciato ad impiegare questa impostazione, che nel passato corrispondeva soltanto al 20% dei documenti stampati, e invece adesso è salita fino al 80%.

Queste misure hanno concesso alle aziende clienti di Hewlett-Packard un notevole risparmio in termini di carta, inchiostro, bollette della luce e, naturalmente, soldi.

Commenti Facebook: