Ecofeste, il piano di Hera per Modena

Trasformare i tradizionali appuntamenti modenesi di gennaio (Sant’Antonio e San Geminiano, rispettivamente il 17 e il 31 gennaio) in vere e proprie “ecofeste“, limitando l’incidenza dei rifiuti nei giorni successivi. È questo il piano di Hera, che nelle ricorrenze inviterà cittadini e venditori ambulanti a praticare la raccolta differenziata.

Piazza-Grande-Modena
Oltre alla differenziata, Hera si occuperà anche dell'alimentazione elettrica delle bancarelle

Verrà predisposta un’area di raccolta di carta e cartone – recuperati alla sera dagli operatori – per i venditori ambulanti, punti di raccolta per l’organico per gli stand di generi alimentari e contenitori per la raccolta di carta, plastica e vetro in diverse zone del centro per i cittadini.

In più verranno predisposte approfondite operazioni di pulizia durante la notte, con possibilità di lavaggio a pressione di portici e marciapiedi.
Scopri Prezzo Netto Natura Web Luce
Hera – che con Hera Comm è anche uno dei principali nazionali fornitori di energia elettrica e gas – si occuperà anche dell’alimentazione elettrica delle 500 bancarelle del centro, con una potenza complessiva disponibile di 740 kilowatt. In Piazza Grande, gli stand collocati lungo il perimetro del portico del Municipio potranno collegarsi alle colonnine a scomparsa installate da Hera a servizio delle utenze straordinarie.

Altre postazioni mobili serviranno le bancarelle più centrali in mezzo alla piazza e quelle situate in altre zone: si tratta di impianti dotati di prese a norma e interruttori magnetotermici per limitare il rischio di cortocircuito, garantendo così la perfetta sicurezza di cittadini e commercianti.

Commenti Facebook: