Ecco la black list degli smartphone più pericolosi secondo Forbes

Scegliere quale smartphone acquistare è un processo che passa per la valutazione di diversi parametri. Di solito, ci si concentra sull’analisi delle specifiche tecniche trascurando la valutazione delle radiazioni emesse dal dispositivo che si desidera acquistare. Vediamo, quindi, la “black list” degli smartphone più pericolosi secondo Forbes per quanto riguarda le radiazioni.

Tanti marchi illustri bocciati a causa delle radiazioni

Per scegliere quale smartphone acquistare, in un mercato di telefonia mobile quanto mai caotico e complesso, è opportuno valutare diversi parametri. Sin troppo spesso si tralascia di verificare il fattore radiazioni emesse dal dispositivo che si possiede o che si desidera acquistare. Si tratta di un parametro che andrebbe valutato con attenzione per poter scegliere, con serenità, il prodotto da utilizzare.

Forbes ha stilato una “black list” di smartphone, sfruttando i dati raccolti dal German Federal Office for Radiation Protection, che emanano un livello di radiazioni molto elevato. Sebbene non si ci siano prove scientifiche sugli effetti delle radiazioni, è opportuno valutare anche questo parametro quando si decide che smartphone acquistare. Oltre alle specifiche tecniche (processore, display, RAM, sistema operativo etc), ci sono, quindi, anche altri aspetti da tenere in considerazione.

Di seguito vedremo quali sono gli smartphone che presentano un livello elevato di radiazioni e quali, invece, si distinguono per valori davvero molto bassi.
Scopri le migliori tariffe per smartphone

Radiazioni emesse dagli smartphone: male gli iPhone, molto bene i top di gamma Samsung

La lista diffusa da Forbes boccia diversi smartphone tra i più venduti sul mercato che presentano un livello di radiazioni emesse decisamente elevato. La black list comprende diversi iPhone recenti, come iPhone 7 e iPhone 8, ma anche diversi smartphone Huawei, un marchio appena diventato il secondo produttore di smartphone in Europa, e OnePlus, un brand molto famoso tra gli appassionati di tecnologia per l’ottimo rapporto qualità/prezzo dei suoi prodotti che presentano specifiche “da top di gamma” ma un listino decisamente più contenuto.

A guidare la lista è lo Xiaomi Mi A1, uno degli smartphone di maggior successo dell’azienda cinese Xiaomi, diventata in pochi anni un punto di riferimento per molti appassionati del mondo tech. Ecco la “black list” stilata da Forbes (i dati sono espressi in watt per chilogrammo).

  • Xiaomi Mi A1 1,75
  • OnePlus 5T 1,68
  • Huawei Mate 9 1,64
  • Nokia Lumia 630 1,51
  • Huawei P9 Plus 1,48
  • Huawei GX8 1,44
  • Huawei P9 1,43
  • Huawei Nova Plus 1,41
  • OnePlus 5    1,39
  • Huawei P9 Lite 1,38
  • iPhone 7   1,38
  • Sony Xperia XZ1 Compact  1,36
  • Phone 8    1,32
  • ZTE Axon 7 Mini    1,29
  • Blackberry DTEK60 1,28
  • iPhone 7 Plus  1,24

La seconda lista stilata da Forbes racconta l’altra faccia della medaglia, illustrando gli smartphone con il minore valore di radiazioni. Dando uno sguardo alla classifica si nota la massiccia presenza di smartphone di fascia alta di Samsung, dal Galaxy Note 8 ai Galaxy S8/8+ passando per il Galaxy S6 edge+ di qualche anno fa.

Dati alla mano, appare chiaro che, tra gli smartphone più richiesti dal mercato, i prodotti Samsung si distinguano per livello di radiazioni ridotto al minimo. Molto bene anche gli smartphone Google Pixel e diversi smartphone Motorola. A guidare la classifica è Sony con l’oramai “vecchio” Xperia M5, un buon mid-range risalente al 2015 che si distingue per un valore di radiazioni davvero bassissimo.

Ecco la lista dei promossi:

  • Sony Xperia M5 0,14
  • Samsung Galaxy Note 8 0,17
  • Samsung Galaxy S6 edge+ 0,22
  • Google Pixel XL 0,25
  • Samsung Galaxy S8+ 0,26
  • Samsung Galaxy S7 edge 0,26
  • ZTE BLADE A910 0,27
  • LG Q6 0,28
  • Samsung Galaxy A5 (2016) 0,29
  • Motorola Moto g5 plus 0,30
  • Motorola Moto Z 0,30
  • ZTE BLADE A610 0,31
  • Nokia Lumia 535 0,32
  • Samsung Galaxy S8 0,32
  • Google Pixel 0,33

Commenti Facebook: