Ecco come banche e assicurazioni creano posti di lavoro

Sono circa mille i posti di lavoro vacanti all’interno delle compagnie di assicurazione e delle banche operanti in Italia. Le figure professionali richieste sono diverse. Lo sviluppo tecnologico e i cambiamenti sociali hanno spinto le varie aziende a ridefinire l’organizzazione e le strategie, dando spazio a nuove figure professionali, oltre che a quelle tradizionali.

Vecchie e nuove figure professionali per assicurazioni e banche

La crisi è ormai alle spalle? E’ troppo presto per dirlo, oltre che poco prudente, ma intanto molti settori si stanno rinnovando e molte aziende stanno pianificando programmi di formazione e nuove assunzioni, ridefinendo le piante organiche, le priorità, le strategie e le figure professionali.

Le crisi portano con sé aspetti drammatici, ma anche cambiamenti sociali, economici e anche culturali. L’organizzazione del lavoro si adegua ai cambiamenti e affiorano nuove figure professionali, mentre molte delle vecchie figure si rinnovano.

E’ quello che sta accadendo anche al mondo delle banche e delle assicurazioni. Se si osservano i nuovi piani organizzativi delle varie compagnie, infatti, emergono delle interessanti novità per quanto riguarda le figure professionali richieste.
Accanto alle classiche figure di agenti, impiegati d’ufficio, oltre a figure da impiegare nel settore del marketing, delle risorse umane e nella direzione generale, si prevedono assunzioni di figure esperte nel processo di digitalizzazione e di innovazione dei servizi.
Confronta le assicurazioni

Questo rinnovamento è figlio dell’evoluzione degli smartphone, dei tablet, e dei servizi per il mobile e di una generale propensione da parte dell’utenza all’utilizzo dei servizi “mobili”. Sono sempre più numerosi, infatti, i servizi utilizzabili attraverso un’applicazione per questi dispositivi, ovunque ci si trovi. Le compagnie sono consapevoli che le app che verranno messe a disposizione dei clienti e dei potenziali clienti potranno essere decisive nella scelta dell’offerta.

Le applicazioni devono essere sicure, devono avere un funzionamento fluido, devono essere intuitive e permettere all’utente di accedere con facilità ad un’ampia gamma di servizi.

Ecco allora la consapevolezza dell’importanza di avere a disposizione un’efficiente squadra di sviluppatori, pronta ad aggiornare applicazioni e siti web in modo da tenerle sempre al passo con le esigenze della clientela.
Sono pronte quindi numerose assunzioni di tecnici, ingegneri informatici, matematici e fisici.

La formazione tecnica è importante anche per l’assistenza clienti, che non riguarderà solo le condizioni contrattuali, le procedure burocratiche, le caratteristiche dei prodotti e dei servizi offerti. Buona parte delle richieste, infatti, riguardano aspetti tecnici, legati all’accesso ai servizi online e problematiche legate all’installazione e all’utilizzo delle applicazioni.

Anche se non è una novità, il web marketing e la comunicazione web hanno un’importanza cruciale. Le banche e le assicurazioni stanno assumendo anche esperti in queste materie. Nondimeno le forme e gli strumenti di comunicazione hanno bisogno di affinarsi in funzione dei cambiamenti della società, molto più incline all’uso dei social network e dei loro modelli comunicativi rispetto a qualche anno fa.

Economisti ed esperti di statistica restano comunque figure centrali nel mondo delle banche e delle assicurazioni, come anche quelle dei promotori degli e agenti. Anche nel settore della gestione delle risorse umane sono previste assunzioni. In totale, nello stivale, sono circa mille i posti vacanti all’interno di queste società.
Confronta i migliori conti correnti

Commenti Facebook: