E-Commerce e acquisti sul web: che fare quando si hanno problemi?

Gli acquisti sul web sono sempre più frequenti, grazie soprattutto a tante offerte spesso estremamente vantaggiose per gli utenti. Il mercato e-Commerce può offrire tante risorse ma può diventare anche fonte di problemi. Ecco cosa fare quando si hanno problemi con gli acquisti sul web. 

Nasce la nuova piattaforma europea per risolvere i problemi negli acquisti online

Il mercato online, grazie anche ad un utilizzo sempre più consistente di internet mobile da parte degli utenti, rappresenta una delle realtà in maggiore crescita dell’economia europea. Acquistando un prodotto online, magari da un venditore sconosciuto, può capitare di incappare in problemi di diverso tipo. Il negozio online dove si è acquistato un prodotto potrebbe infatti rifiutarsi di effettuare un rimborso o di procedere alla riparazione di un oggetto in garanzia.

Cosa fare quando si hanno problemi?

Per tentare di risolvere in modo più rapido ed efficiente tutte le problematiche che possono nascere tra cliente e venditore durante un acquisto sul web, dal 15 febbraio del 2016 sarà attiva la piattaforma ADR (alternative dispute resolution) lanciata dalla Commissione Europea con lo scopo di rendere più snello e veloce il processo di risoluzione di una disputa tra le parti evitando così il ricorso alle autorità giudiziarie.
Confronta le offerte Telefonia Mobile

Questa piattaforma dovrà essere obbligatoriamente segnalata dai vari e-commerce che popolano il mercato del web ai consumatori che potranno collegarsi al portale e sporgere un reclamo tramite un apposito modulo online. In questo modo, il consumatore potrà ottenere una risposta in merito al suo problema in modo decisamente più rapido senza andare incontro a spese legali di alcun tipo. Naturalmente, la piattaforma ADR rappresenta una risorsa importante anche per i rivenditori che potranno far valere i loro diritti dimostrando di aver rispettato tutti gli obblighi previsti dalle leggi europee nei confronti del consumatore.
Confronta le offerte ADSL

Secondo Věra Jourová, Commissario europeo per la giustizia, la tutela dei consumatori e l’uguaglianza di genere, che ha fortemente voluto l’applicazione di questa nuova piattaforma valida sia per acquisti nazionali ed internazionali, nel 2015 circa un consumatore su tre ha riscontrato problemi con gli acquisti sul web. Questo nuovo sistema di risoluzione delle controversie dovrebbe permette di ridurre drasticamente questo dato statistico facendo, inoltre, risparmiare ad entrambe le parti tempo e denaro.

Commenti Facebook: