Documenti per l’apertura di un conto deposito

Il conto deposito, nonostante le variazioni in tema di tassazione subite nel 2012, rappresenta senza dubbio uno dei prodotti finanziari più vantaggiosi per “parcheggiare” le proprie somme in attesa di investimenti di vario genere.

Oltre al tasso di interesse lordo, che nella maggior parte dei casi è determinante nella scelta di un prodotto o un altro, anche la sua facilità di gestione, viste le poche operazioni possibili, rappresenta un vero e proprio plus unico tra gli strumenti finanziari che permette al singolo risparmiatore di non avere preoccupazioni relative all’effettivo rendimento delle somme o al deposito delle stesse che può avvenire in maniera automatica.

L’esistenza di vincoli anche di durata temporale molto limitata (a partire da 3 mesi) permette di avere un rendimento pressoché immediato anche senza bloccare somme troppo ingenti.

Come aprire un conto deposito

Aprire un conto deposito è una procedura molto semplice che può avvenire sia online che allo sportello della banca (nel caso questa ne sia munita). Bisogna tenere in considerazione però il fatto che il conto deposito nasce come strumento di risparmio online quindi le migliori offerte, tra cui anche quelle presenti all’interno del nostro  comparatore di SOS Tariffe sono quelle che prevedono l’apertura e la gestione direttamente online.
Per aprire un conto deposito online bastano poche semplici azioni e documenti, dopodiché si potranno gestire tutti i propri risparmi direttamente dal pc di casa senza avere più la preoccupazione di adeguarsi alle tempistiche e agli orari delle filiali bancarie. I vantaggi sotto il punto di vista del tempo sono notevoli: tutte le operazioni possono essere svolte direttamente da casa e quindi in qualsiasi giorno od orario senza alcuna limitazione!
La prima fase è sicuramente quella di scegliere il prodotto, una fase delicata in cui il comparatore gratuito di SOS Tariffe può rivelarsi strategico per individuare fin da subito il prodotto che potrebbe fare al caso nostro tra tutte le proposte delle banche. Il comparatore infatti permette di selezionare fin da subito le caratteristiche desiderate tra cui vincolo e servizi corollari filtrando fin dalla prima ricerca tutti i prodotti disponibili. Fondamentale è anche la selezione del vincolo che ci permette di scegliere quanto a lungo bloccare i nostri fondi e la percentuale di tasso di interesse proposta.
Una volta scelto il prodotto che meglio si adatta alle nostre ricerche sarà necessario connettersi al sito web della banca dove si dovranno compilare i moduli di riferimento. I dati che bisogna tenere a portata di mano sono codice fiscale, documento d’identità in corso di validità e i dati personali dell’intestatario del conto. Un vincolo fondamentale per l’apertura del conto deposito è quello di essere titolare di un conto corrente. In alcuni casi la banca impone che il conto corrente di riferimento, in quanto sarà proprio quest’ultimo il “filtro con l’esterno” del conto deposito, sia associato allo stesso istituto ma in molti casi vengono accettati anche conti correnti presso altri istituti. E quindi opportuno verificare prima l’esistenza di questo requisito per non incorrere in difficoltà durante la fase di apertura.
In ogni caso sono da tenere a portata di mano i riferimenti del proprio conto corrente come codice IBAN e dati identificativi che verranno richiesti durante l’apertura del conto deposito. Una volta compilati tutti i moduli richiesti, e dopo aver ricontrollato l’esattezza di tutti i campi, è necessario stampare tutta la documentazione e inviarla all’indirizzo segnalato dalla banca. In molti casi è la banca che procede all’invio della documentazione necessaria ma è comunque opportuno stampare tutta la documentazione in modo da averne sempre una copia a disposizione.
La fase di apertura del conto è quindi conclusa anche se per l’attivazione del conto verrà richiesto un bonifico online. Una volta effettuato il bonifico si sarà titolari di un conto deposito al 100% e si potranno depositare somme direttamente da casa.

La documentazione necessaria per l’apertura di un conto depositoConfronta Conti Deposito

Riassumendo la documentazione indispensabile per l’apertura di un conto deposito e che quindi dobbiamo tenere a portata di mano durante la compilazione dei vari moduli è:

  • documento di validità in corso di validità
  • codice fiscale
  • dati e codice IBAN del nostro conto corrente

Le proposte disponibili

Sicuramente la facilità di apertura di un conto deposito è una delle caratteristiche che potrebbe spingere chiunque ad aprirne uno. Molte sono le proposte disponibili ma quelle più allettanti sono senza dubbio quelle relative ai conti a zero spese che si possono trovare all’interno del comparatore di SosTariffe.it oppure le varie proposte disponibili con vincoli temporali molto limitati come 3 o 6 mesi.
Per avere un quadro più completo delle proposte è opportuno però prendere in considerazione anche e altre proposte che potrebbero rivelarsi molto vantaggiose con spese veramente minime. Confrontare tutte le proposte di conti deposito all’interno del comparatore di SOS Tariffe potrebbe veramente essere determinante per la scelta del prodotto più adatto alle nostre esigenze!

Confronta i migliori conti correnti

Commenti Facebook: